Loading...

Ogni quanto avere rapporti per il concepimento?

rapporti per il concepimentoQuando si decide insieme al proprio compagno di avere un bambino, si mette in conto di doverci provare e riprovare ripetutamente.

CI sono però diverse teorie sul come procedere: c’è chi calcola i giorni più fertili e c’è chi, volendo unire l’utile al dilettevole, dice di provarci di continuo.

Ma ogni quanto bisogna avere rapporti per il concepimento?

Prima di concepire

Prima di pensare al concepimento è necessario recarsi dal proprio ginecologo e fare una visita preventiva.

Il base all’anticoncezionale utilizzato, vi saranno fornite indicazioni su come interromperlo e su quando poter iniziare ad avere rapporti non protetti.

Alcuni anticoncezionali, come la pillola, devono essere smaltiti bene dal corpo, prima di affrontare una gravidanza, onde evitare problematiche al feto.

Un buon metodo per prepararsi da subito ad avere una perfetta gravidanza è quello di assumere quotidianamente alimenti contenenti la vitamina B9, che aiuta a prevenire malformazioni nel neonato. Tra questi alimenti: legumi (ceci, piselli, fagioli), asparagi, broccoli e alcuni cereali.

Periodo di fertilità

E’ necessario che i rapporti avvengano nei periodi in cui la donna è maggiormente fertile.

Questo non significa che negli altri giorni non potrebbe rimanere incinta, ma è bene essere a conoscenza del fatto che esistono periodi in cui la possibilità di ottenere una gravidanza è superiore ad altri periodi.

Il periodo di fertilità di una donna coincide ai quattordici giorni precedenti al successivo ciclo mestruale.

Durante questo periodo è consigliabile avere rapporti a giorni alterni, in modo da dare il tempo agli spermatozoi di fare il loro corso. Avere troppi rapporti e più volte al giorno non è una buona soluzione, in quanto gli spermatozoi presenti sarebbero meno vitali e quindi meno efficaci.

Quanto aspettare

Entro i trent’anni una donna impiega dai 2 ai 4 mesi per rimanere incinta, dai 35 anni in su una donna può metterci anche un anno.

Se dopo questo periodo non si riesce ad ottenere una gravidanza è necessario consultare il proprio ginecologo per effettuare analisi più specifiche.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons