Loading...

Rimedi omeopatici per la bocca del bambino: i più usati

allergia nocciolineTutti i piccoli portano alla bocca qualsiasi cosa trovino. Per questo motivo la bocca degli infanti è spesso soggetta a numerosi piccoli disturbi causati dai primi dentini, dalle infezioni (come mughetto, ecc), dalle afte e dagli herpes labiali.

Come fare per difendersi? L’omeopatia può aiutare ad alleviare il fastidio e il dolore.

Rimedi omeopatici

Ecco che arriva un dentino! La dentizione può rappresentare un’esperienza traumatica per alcuni bambini, come un’esperienza indolore per altri. I piccoli segnali che avvertono dell’arrivo di un nuovo dentino sono: comparsa di salivazione abbondante, agitazione, irritabilità, gonfiore e rossore alle gengive e risvegli notturni. Cosa fare per diminuire dolore e fastidio? Un semplice accorgimento è evitare di aggiungere zuccheri al ciuccio, miele e zuccheri aumentano il dolore oltre che il rischio di infezione.

Massaggiando delicatamente le gengive con una pezza pulita e bagnata con acqua fredda, andrete a diminuire il gonfiore e il dolore, ma potete utilizzare anche un anello refrigerante specifico per la dentizione. Il freddo ridurrà l’infiammazione e il fastidio. Per le afte si può ricorrere all’omeopatia, chiedete al vostro medico quali farmaci omeopatici possano aiutare il vostro piccolo a sopportare il dolore causato dalle afte.

Lo stesso vale per il mughetto causato dal fungo della Candida albicans. La bocca va pulita con una garza sterile imbevuta con acqua e bicarbonato. Anche i medicinali omeopatici possono rivelarsi utili per combattere il problema. Per l’herpes labiale il discorso è molto simile: l’omeopatia può essere un buon alleato per combattere il fastidio. Volutamente non citiamo i nomi di farmaci omeopatici perché è sempre necessario chiedere il consiglio di un medico prima di somministrare qualsiasi farmaco ai bambini.

Ricordate di non aggiungere ai medicinali zuccheri o altre sostanze, in genere i farmaci omeopatici adatti ai bambini si fanno sciogliere sotto la lingua del piccolo oppure in un po’ d’acqua a temperatura ambiente. Potete somministrarli con il biberon o con il contagocce. Evitate di mescolare i farmaci a bevande o tisane, basta della semplice acqua. Non dimenticate di chiedere sempre consiglio al vostro medico prima di somministrare medicinali ai bambini.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons