Loading...

Sindromi rare che possono colpire il bambino

Essere genitore è bellissimo, ma a volte può essere molto faticoso. Uno dei fattori che può influire è la preoccupazione per la salute dei propri figli. In questi casi fondamentale è l’informazione. E’ proprio per questo che oggi abbiamo deciso di parlare delle principali malattie rare che possono colpire un bambino.

Infatti sono molte le patologie rare che, essendo tali, non sono molto conosciute e non se ne discute abbastanza. In questi casi informare e sensibilizzare è la cosa fondamentale. Andiamo quindi a vedere in linea generale quali sono alcune di queste sindromi.

Quali sono ed in cosa consistono

Le patologie in questione hanno un’incidenza alquanto bassa. Le origini possono essere varie, infatti si può parlare di malattie rare genetiche, ma anche di infezioni o malattie autoimmuni, mentre in molti altri casi l’origine non è ancora chiara.

Andiamo a vedere qualche esempio delle malattie rare più frequenti. Tra queste troviamo la sindrome di Ehlres-Danlos, che si manifesta in età infantile o neonatale. Ne esistono vari tipi, ma tutti interessano il tessuto connettivo. Per cui alcuni i sintomi sono fragilità dei tessuti, articolazioni ipermobili e cute molto elastica.

Questa malattia fortunatamente non comporta pericolo di vita, anche se chi ne è affetto deve prestare particolare attenzione a diversi fattori di rischio.

Un altro esempio è la sindrome di Turner, che consiste nella mancanza di un cromosoma X in un individuo femminile. Questo porta al mancato sviluppo di caratteristiche prettamente femminili, come le mammelle, ciclo mestruale e quindi la capacità di avere figli.

Anche in questo caso la malattia non comporta pericolo per la vita, ma delle serie conseguenze nella vita di una persona. Si può andare incontro a problemi all’udito, alla vista ed inoltre le donne affette hanno una prospettiva di vita più breve.

Ultime considerazioni

Questi sono solo pochi esempi riguardo le numerosissime malattie rare che esistono e di cui poco si parla. Per cui vi invitiamo ad informarvi, col sostegno di un medico, e a sensibilizzare ed informare il più possibile, per far arrivare le giuste informazioni e soprattutto il nostro sostegno a chi ne ha bisogno!

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2021 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons