Loading...

5 regole che i piccoli devono imparare prima di andare a scuola

Prima che vostro figlio inizi la scuola elementare, è bene insegnargli alcune regole di buona educazione.

Tra i 2 e i 6 anni i bambini sono più attratti dal gioco, ma iniziano ad apprendere come comportarsi con gli altri, sia coetanei che adulti.

Cosa insegnare ai vostri bambini prima di iniziare la scuola

Le condotte che i bambini in età prescolare dovranno imparare sono molto semplici e utili per affrontare le nuove relazioni con il giusto rispetto. Le principali regole sono:

  • Il saluto: salutare gentilmente gli altri sta alla base delle buone maniere. La parola più facile da imparare per un bambino piccolo, dopo “mamma” e “papà”, è “ciao”. Man mano insegnategli altri modi per salutare;
  • La condivisione: è importante. Lodate vostro figlio quando ha un comportamento generoso, ad esempio se presta un gioco al fratellino o all’amichetto;
  • Essere grati: usate le parole “grazie” e “prego” nella vostra routine. I bambini apprendono spesso imitando gli adulti, i genitori in primis;
  • Non interrompere. I bambini cercano di attirare l’attenzione facendo i capricci e interrompendo i discorsi tra adulti. Questo atteggiamento è totalmente sbagliato in generale, ma soprattutto nell’ambiente scolastico. Per incoraggiarlo, ringraziatelo quando aspetta per parlare. Tale regola deve essere accompagnata da un’educazione all’ascolto;
  • Rispettare i turni e gli orari: il bambino dovrà imparare a condividere gli spazi (ad esempio stando in fila) e a seguire le indicazioni della maestra per poter intervenire durante la lezione.
  • Anche la puntualità è un valore aggiunto: il ritardo a scuola non deve diventare un’abitudine.

Come insegnare le regole ai vostri bambini

Non esiste una formula magica per insegnare l’educazione ai figli e, soprattutto, non è sempre un’impresa facile: alcuni bambini hanno un carattere più ribelle e testardo rispetto ad altri e sarà indispensabile avere tantissima pazienza.

Fissate delle regole che vostro figlio dovrà assolutamente rispettare. Spiegategli con gentilezza, ma anche con fermezza, quando sbaglia: sgridarlo non sarà utile se non gli illustrerete il motivo del suo errore.

Ad esempio, litigare con un altro bambino per avere il giocattolo tutto per sé è sbagliato. Oltre ad ammonirlo per l’atteggiamento, proponete di condividere il gioco con l’altro bimbo e di divertirsi insieme.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2021 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons