Loading...

La ninna nanna: dolce comunicazione con il bimbo

Avete un ritardo, avete saltato alcuni giorni, poi una settimana, alla fine decidete di fare il test: positivo, attendete per sicurezza, decidete di fare tutte le analisi del caso e poi finalmente vi concedete la gioia di poterlo pensare ed anche dire ad alta voce…siete in dolce attesa!

Una vita sta iniziando a crescere dentro di voi e, benchè sappiate si tratti solo di un piccolo “fagiolino”, lo percepite già come il vostro piccolino.

Vi tornato allora alla mente questi gesti atavici che avete visto compiere alle donne della vostra infanzia, mamme e zie, quando sulla poltrona, sulla sedia a dondolo o camminando per la stanza, con le mani posate sul ventre canticchiavano dolci melodie che risuonavano in tutta la casa.

L’importanza del canto

Si sente spesso dire quanto sia importante parlare con il feto, per creare da subito con lui una comunicazione emotiva e di come la voce della madre sia quella con cui il piccolo instaura da subito un legame particolare.

Eppure spesso non si specifica quanto sia importante il ruolo della ninna nanna, spesso considerata un semplice retaggio del passato una tradizione tramandata da madre in figlia, eppure come spesso accade, nella saggezza popolare si palesa semplicemente l’efficacia della sperimentazione.

La ninna nanna, è un “componimento” che non potremmo propriamente definire canto, ma neanche semplicemente filastrocca, ne esistono alcune con testi meravigliosi, altre senza senso che fanno del suono delle parole il loro unico metro di composizione.

Il ritmo del cuore

Ovviamente noi oggi possiamo parlare di metrica, ma quando queste nenie nascevano, accadeva in qualche modo quel miracolo della creazione proprio dell’arte, nascevano componimenti che seguivano essenzialmente il ritmo binario, un ritmo che riproduce nel suono un andamento molto simile a quello del battito cardiaco.

Da qui nasce il potere consolatorio e calmante della ninna nanna, il suono della voce che la canta, ricorda al piccolo il suono del cuore della mamma percepito quando era ancora un feto, ed ancora quando da neonato che tanto tempo passa al petto della mamma.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2021 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons