Loading...

Piante nella stanza dei bambini: si può?

Le piante sono diventate ormai veri e propri complementi d’arredo. Grazie alla loro bellezza si può rendere un ambiente più confortevole e grazioso. Inoltre, le loro proprietà depurative hanno il potere di purificare l’aria della stanza da sostanze tossiche, come il monossido di carbonio.

Secondo una credenza comunemente diffusa, le piante in camera da letto consumano troppo ossigeno durante la notte e quindi sarebbe meglio evitare. Gli studi a tal proposito hanno dimostrato che la quantità di ossigeno consumata è talmente bassa da non procurare alcun danno alla salute.

Se avete intenzione di decorare la stanzetta dei bambini con alcune piante, fatelo senza troppe preoccupazioni. Occhio però al tipo di pianta da scegliere.

Quali sono le piante da evitare?

Tra le categorie di piante da escludere per la cameretta rientrano:

  • Le piante velenose (un esempio è la “Dieffenbachia”, più adatta alla zona giorno): giocando con le foglie, i vostri figli potrebbero spezzarle e ingerire il veleno contenuto all’interno;
  • I fiori dal profumo troppo forte: possono disturbare la respirazione e il sonno dei bambini;
  • Le piante che causano allergie;
  • Le piante con le spine (Cactus);
  • Le piante troppo delicate e che hanno bisogno di molte cure, come i Bonsai. Anche la Fittonia con le sue foglie dalle sfumature rosse abbellisce l’ambiente, ma ha lo svantaggio di richiedere particolari attenzioni.

Alcuni consigli

Come abbiamo detto, ci sono delle piante che possono arredare la camera dei bimbi. Ve ne suggeriamo qualcuna che non ha grandi pretese per la manutenzione e non crea alcun rischio per la salute dei vostri piccoli.

Il Balsamo de Canudo rientra in questa sezione: è originario del Sudafrica e non ha bisogno di molta acqua per crescere. Le foglie dal colore grigio-blu contengono un gel con proprietà lenitive, per nulla tossico o velenoso.

Una piccola pianta di Dracaena può essere posizionata in alto, dove i bambini non riescono a toccarla o a rovinarla. L’albero dei soldi è una pianta grassa molto diffusa: non necessita di molte cure, ma bisogna periodicamente pulire le foglie dalla polvere.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2021 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons