Loading...

Traumi infantili: sono causa di depressione negli adulti?

L’eventualità di una correlazione tra il trauma infantile e la depressione in età adulta è da tempo di grande interesse. Già Freud identificava questa possibilità, poi più volte riconfermata da studi soprattutto nei campi della psicologia, della psicanalisi e della più recente neuropsicologia.

Ma in che modo si stabilisce questo rapporto? È fisso e ineludibile? Prosegui per saperne di più.

L’evento traumatico nel bambino

Se già per l’adulto il trauma può rappresentare una cesura nella vita, uno scossone che rompe alcune delle sue strutture psichiche consolidate e costringe a riorganizzarne i cocci, nel bambino si tratta di un evento ancora più complicato.

Accadimenti come violenze, aggressioni, incidenti, lutti, abbandoni, maltrattamenti e via discorrendo, oltre a traumatizzare il bambino, solitamente non sono accompagnati dallo stesso livello di coscienza interpretativa che invece un adulto possiede.

Il bambino, cioè, non dispone degli strumenti (educazione, esperienza, lessico) necessari per definire e catalogare in maniera appropriata ciò che gli è successo. Con conseguenti esiti che tendenzialmente rientrano nelle due macro-categorie della rimozione e del disturbo comportamentale e dell’umore.

La rimozione, in particolare, è un processo psichico assai subdolo poiché, sebbene nasca dallo sforzo del cervello di proteggersi cancellando i ricordi dolorosi, lascia che il trauma rimanga a costituire una tensione inconscia nei meandri della mente.

Tale tensione rappresenta un potente fattore che può predisporre alla comparsa di disturbi dell’umore, depressione su tutti, anche a molti anni di distanza.

Trauma e depressione

Non è detto che questo succeda per forza (sono in gioco anche fattori genetici e ambientali). La correlazione tra trauma infantile e depressione cioè non è scontata; tuttavia il numero di adulti affetti da depressione che hanno riconosciuto di aver subito traumi quando erano bambini è assai alto, come emerso da numerosi studi di ampia portata.

Oggi, dunque, è noto che la depressione è favorita da eventi traumatici vissuti in precedenza, infanzia compresa. Il profondo sovraccarico di stress che il trauma rappresenta è, infatti, un veleno per il buon funzionamento psichico dell’individuo adulto.

Come possono gli adulti sofferenti guarire le loro ferite antiche? Un percorso psicoterapeutico spesso è l’unica via percorribile. Occorre affidarsi a mani esperte per lavorare sulla propria esperienza, individuare i nessi problematici e cercare di scioglierli con l’aiuto delle varie terapie psicologiche e psichiatriche attualmente disponibili.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2021 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons