Loading...

10 cose da non dire mai ad una donna che ha appena abortito

donna abortoL’aborto è una grandissima tragedia non solo per chi aveva pianificato una gravidanza, ma anche e soprattutto per chi non può permettersi di portare avanti una gravidanza.

Si tratta di una situazione estremamente delicata sul piano emotivo, che non dovremmo peggiorare con le nostre legittime convinzioni religiose o morali.

In aggiunta anche qualche fase di troppo potrebbe creare ferite difficilissime da rimarginare. Vediamo di educarci insieme al rispetto di chi ha appena perso una vita

10 – “Forse non era destino”

State forse cercando di dire che era destino perdere il bambino? E’ una mostruosità priva di senso. Anche se credete in un destino cinico e baro, tenetevelo per voi. Una donna che ha appena perso il suo bambino non può permettersi di accettare un’idea del genere. 

9 – “Non è la fine del mondo”

Per una coppia che ha appena perso un figlio in divenire, l’aborto è la fine del mondo. Magari per voi non lo sarà, ma siete, anche se molto vicini alla coppia, sicuramente meno coinvolti emotivamente di loro.

Quindi evitate di farla sembrare una cosa da nulla, perché per loro non lo è, e anche la vostra frasetta consolatoria sortirà gli effetti opposti.

8 – “Andrà meglio la prossima volta”

Un feto, qualunque sia la vostra convinzione politica o religiosa, non è un prodotto che, difettoso, può essere cambiato. La coppia voleva quel bambino, e anche la prospettiva di tornare ad aspettarne uno a breve non lenirà il loro dolore.

7 – “Almeno non lo avete mai conosciuto (il bambino)”

E quindi? Questo è esattamente quello che volevano. E’ come non comprare un gelato ad un bambino e dirgli “almeno non l’hai assaggiato”. State dialogando con persone che, al momento, vivono un momento di estrema fragilità psico-affettiva. Mostrate il tatto necessario.

6 – “Non capiterà mai più”

Per quando orrendo possa essere, è invece possibile. Ci sono coppie che continuano ad abortire e abortire, per problemi di salute che non possono essere previsti. Non date false speranze, non aiutano a superare un momento difficile, ma rendono quello successivo, se dovesse ripetersi, ancora più difficile da mandare giù.

5. “Non avrai mica fatto …”

Ad una madre nulla importa più della salute del suo bambino. Quindi si, ha fatto tutto quello che era necessario. E anche nel caso ci fossero state delle mancanze da parte sua, non è il momento di dare la caccia al colpevole.

Se ne può parlare in un secondo momento, quando si avrà la lucidità giusta per analizzare quanto accaduto. 

4. “Dio aveva altri piani per il tuo bambino”

Intendete dire che la morte di un bambino sia un piano migliore per la coppia in questione? Qualunque sia la vostra credenza religiosa, tenetevela per voi. Renderete la coppia ostile verso di voi e verso il Dio che avete nominato a sproposito.

3. “Ringrazia Dio per i bambini che avete già”

Nel caso in cui siano credenti, ringrazieranno Dio ogni giorno per i bambini che hanno ricevuto in dono. Nel caso in cui non lo siano, non avranno nulla da ringraziare. Ad ogni caso gestire una perdita così importante facendo affidamento a Dio è una scelta loro e loro soltanto.

2. “Passerà”

Solo una donna che non è mai riuscita a diventare madre riesce a comprendere a pieno questo dolore. Quindi no, non dite con leggerezza “Passerà”, perché se lo farà sarà soltanto dopo tantissimi anni. Non sminuite l’enorme dolore che la vostra amica o parente sta attraversando.

1. “Il bambino è in un posto migliore”

Meglio delle braccia dei loro genitori? O della culla che avevano già comprato per l’arrivo del piccolo? O nel passeggino che arriverà tra qualche settimana perché già ordinato?

Siamo davanti ad un dramma, e questa frase non aiuterà nessuno, se non voi stessi a farvi sentire come se aveste fatto davvero qualcosa.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons