Loading...

Agopuntura in gravidanza: ecco a cosa può servire

L’agopuntura è una tecnica orientale che serve per alleviare alcuni tipi di disturbi. Si è dimostrata molto utile anche durante un periodo delicato come quello della gestazione.

Ma a che cosa serve l’agopuntura durante la gravidanza? Funziona davvero? Ci sono dei rischi oppure no?

In questo articolo cercheremo di rispondere insieme a tutte le tue domande sull’agopuntura durante il periodo della gravidanza.

L’agopuntura in gravidanza a cosa serve?

Come abbiamo già detto nella breve introduzione, quando parliamo di agopuntura, ci riferiamo ad una tecnica orientale, più precisamente cinese, che serve per alleviare alcuni disturbi, tipici magari anche della gravidanza.

Tra le più comuni condizioni che possiamo trattare con l’agopuntura durante la gravidanza, ricordiamo soprattutto le seguenti:

  • Le gambe gonfie;
  • La nausea e il vomito;
  • La cefalea;
  • La lombosciatalgia;
  • Il rivolgimento fetale.

Inoltre, l’agopuntura si è dimostrata utile anche per facilitare il parto, o meglio, per indurre il travaglio e durante il periodo di allattamento, se si hanno dei problemi nella produzione del latte.

L’agopuntura in gravidanza funziona davvero?

L’agopuntura durante la gravidanza è stata largamente sperimentata, si tratta di procedure e tecniche che funzionano davvero e che non hanno degli effetti negativi, né sul corpo della futura mamma né sul corpo del bambino.

Si tratta di procedure davvero utili, soprattutto se pensiamo al fatto che, grazie all’agopuntura, la futura mamma potrà evitare di assumere dei farmaci, ripristinando comunque le funzioni fisiologiche del suo organismo.

Ci sono dei rischi?

L’agopuntura non presenta alcun tipo di rischio e, anche se si basa sull’utilizzo di aghi molto lunghi e sottili, ti assicuriamo che non si prova dolore durante le sedute. Al limite si può provare una sensazione di leggero fastidio, come una scossa, ma mai dolore.

Tuttavia, per sottoporti in totale sicurezza alle sedute di agopuntura, sarebbe opportuno rivolgersi ad un esperto del settore. Alcune strutture ospedaliere si appoggiano a degli specialisti privati convenzionati a cui puoi chiedere aiuto.

E’ molto importante questo aspetto in quanto, anche se l’agopuntura non ha controindicazioni o effetti collaterali, se ci si affida alla persona sbagliata la situazione potrebbe anche peggiorare e sarebbe meglio evitare durante la gravidanza.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons