Loading...

Allattamento al seno: perché è migliore del latte artificiale

latte maternoIl latte materno, ormai è conclamato, è infinitamente migliore del latte artificiale perché è ricco di numerosissime sostanze nutritive che nessun latte artificiale riuscirà mai a riprodurre.

In questo articolo faremo un piccolo viaggio tra le miriadi di proprietà del latte materno e ricostruiremo un elenco esaustivo dei benefici che esso può apportare all’organismo del piccolino.

Latte materno: i benefici e le proprietà

Il latte contiene numerose sostanze nutritive, come:

  • Proteine;
  • Lipidi;
  • Sali minerali;
  • Zuccheri;
  • Ferro (anche se in quantità modeste).

Inoltre il latte materno previene l’obesità precoce durante l’infanzia poiché la poppata induce nel bambino un senso di sazietà, cosa che non avviene con il latte artificiale.

Il latte materno ha proprietà anti-infettive che rinforzano le difese immunitarie. Il latte contiene inoltre globuli bianchi e anticorpi antivirali che proteggono il neonato dai batteri e dalle malattie. Inoltre il latte materno rinforza i batteri intestinali buoni e aiutano il piccolo a combattere le gastroenteriti.

Non dobbiamo dimenticare le proprietà anti-allergiche di cui bisogna ringraziare le immunoglobuline. L’allattamento al seno protegge il bambino dalle allergie alimentari dato che ritarda i precoci contatti con gli alimenti che potrebbero essere allergizzanti per l’organismo non ancora perfettamente sviluppato del bimbo.

Il latte materno infine non ha costi! Quelli del latte artificiale sono piuttosto elevati.

E il latte artificiale?

Ricordate che la polvere del latte artificiale non è mai perfettamente sterile e potrebbe contenere batteri, inoltre anche i biberon e le tettarelle (se non opportunamente sterilizzate) possono essere veicolo di qualche pericolo e batterio.

Talvolta, però, l’alimentazione con il latte artificiale è necessaria per quelle mamme che non riescono a produrre sufficienti quantità di latte naturale per il bimbo. Nel caso in cui non siate particolarmente ricche di latte, esistono metodi per stimolare la montata lattea.

Ricordate che uno dei motivi per cui la produzione di latte si inibisce è lo stress. Prendetevi tutto il tempo di cui avete bisogno ogni volta che dovete allattare il piccolo. Anche se producete poco latte, non smettete mai completamente di allattare. Più il bimbo sugge, più la produzione tende ad aumentare. Potreste risolvere il problema semplicemente con un po’ di pazienza.

Alimentatevi correttamente e chiedete sempre consiglio al vostro medico per qualsiasi dubbio.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons