Loading...

Allattamento Misto Alternato: cos’è e come metterlo in pratica

allattamento mistoL’allattamento misto alternato è una modalità di allattamento che vede alternati (o integrate, come lo vedremo tra pochissimo) il latte materno e il latte artificiale.

Si tratta di un regime al quale in genere si ricorre quando il latte materno non è sufficiente al bambino, nelle modalità che andremo ad illustrarvi tra pochissimo.

L’allattamento misto vero e proprio

L’allattamento misto è un sistema che vede alternare le poppate direttamente al seno al biberon con la formula artificiale. Si tratta di un sistema, dunque, che alterna al latte materno quello artificiale, in genere in quanto quello materno non è purtroppo in grado di soddisfare la fame e i bisogni del bambino.

Sarà in genere il vostro medico curante ad indicare quali sono le modalità secondo le quali dovranno espletarsi le integrazioni, anche se comunque, almeno a livello organizzativo e tipologico, qualche consiglio su queste pagine possiamo sicuramente fornirvelo.

L’allattamento misto complementare

Siamo in presenza di allattamento misto complementare quando le due modalità di allattamento non si alternano, ma quando al termine della poppata da seno si aggiunge una poppata (piccola o grande) al biberon. Per farlo è necessario apprendere i fondamenti di quello che è il sistema della doppia pesata.

Il bambino viene pesato prima di cominciare la poppata al seno e poi ripensato quando questa sia terminata. Così risulterà molto facile calcolare la quantità di latte mancante da somministrare attraverso la formula.

Allattamento alternato vero

Per quanto riguarda invece l’allattamento misto alternato, più propriamente detto, si tratta di un sistema dove ad una poppata con latte materno, si alterna una poppata al biberon. Si tratta di un sistema che è stato in genere concepito per chi ha problemi di riproduzione del latte a breve distanza temporale e non per chi non riesce a mettere insieme tutto il latte di cui il piccolo ha bisogno.

Sulle modalità sarà necessario concordare un percorso con il proprio medico curante che, una volta messi insieme quelli che sono i dati medici vostri e del vostro bambino, potrà indicare sia un percorso sia una scansione e una frequenza degli allattamenti.

Si tratta di qualcosa, per limitare le ansie, di molto comune al giorno d’oggi e che non causerà alcun tipo di problema al vostro bambino, che potrà crescere sano e forte anche se sottoposto ad allattamento alternato o alternato complementare. L’importante, dice il pediatra, è avere la pancia piena.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons