Loading...

Allattamento misto: è possibile?

La maternità è una cosa meravigliosa, un misto di emozioni spesso contrastanti tra loro ma sempre penetranti e profonde.

L’arrivo di un bebè porta infinita gioia ma anche un po’ di turbamento, soprattutto per quanto riguarda il suo nutrimento. Tutti sanno che l’alimentazione migliore per un neonato è il latte materno.

Tuttavia a volte che non sia possibile offrirlo in modo esclusivo. In casi come questi non è necessario rinunciare completamente alle qualità del latte di mamma, ma è possibile trovare un compromesso.

L’allattamento misto offre la possibilità di coniugare le qualità del latte materno con la praticità di quello artificiale. E’ una scelta valida ma necessita di determinazione e organizzazione.

Due tipi di allattamento misto

L’allattamento misto può essere di tipo complementare o alternato. Nel primo caso si offre nella stessa poppata sia il latte materno che quello artificiale.

Si comincia offrendo il seno per circa 15 minuti, così da mantenere attiva la produzione del latte. Poi si prosegue con il biberon mantenendo inalterati vicinanza e calore: anche se artificiale è comunque nutrimento!

L’allattamento misto alternato, invece, prevede il succedersi di latte materno e artificiale nelle varie poppate. E’ la soluzione migliore per quelle mamme che hanno necessità di staccarsi dai piccoli per qualche ora al giorno.

E’ consigliabile consultare il pediatra per la scelta migliore del latte artificiale, e cominciare con una sola poppata di biberon al dì per dar modo al piccino di abituarsi al nuovo sapore e alla nuova tettarella.

Problemi dell’allattamento misto

Questo tipo di alimentazione può essere molo vantaggiosa, ma richiede attenzione e dedizione. La riduzione di richiesta, infatti, determina una minore produzione di latte.

Può quindi essere necessario che la mamma tiri con la tiralatte ( o a mano se lo preferisce) il latte delle poppate che “saltano”, per garantirne la produzione.

Il seno materno prevede una suzione diversa rispetto a quella del biberon. I neonati possono andare in confusione quando devono alternare così spesso due modalità così diverse.

In realtà questo non rappresenta un vero e proprio problema ma solo una lieve rallentamento, dal momento che i neonati hanno molte risorse e imparano in fretta.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

© 2022 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons