Loading...

Allergie stagionali: come individuarle nei piccoli

Da qualche anno sono in aumento i bimbi che soffrono di allergie stagionali. Per fortuna la capacità della scienza di individuarle e diagnosticarle ci ha portato anche a capire come trattarle, per gestire i sintomi e ridurli.

Le allergie più comuni nei bambini sono proprio quelle stagionali ai pollini, seguono in seconda posizione quelle agli acari della polvere. Le allergie stagionali, oltre ad essere le più diffuse, sono anche le più facili da scoprire e le più precoci.

Già dai primi anni di vita del piccolo è possibile individuare la presenza di un’allergia stagionale ai pollini, anche perché i sintomi sono spesso inequivocabili.

Allergie stagionali e bimbi

L’allergia ai pollini è stagionale perché compare solo nel periodo di fioritura di alcune piante, soprattutto le graminacee. Se il bimbo soffre di un’allergia stagionale è probabile che compaiano alcuni sintomi come:

  • Rinite allergica;
  • Asma;
  • Congiuntivite;
  • Eczema.

Se il piccino soffre di rinite allergica, lo vedrai strofinarsi il naso spesso, emettere starnuti e accusare prurito e fastidio. Questo accade perché l’allergia irrita la mucosa nasale e provoca i sintomi tipici dell’allergia.

La congiuntivite, invece, è l’infiammazione della congiuntiva dell’occhio e comporta: arrossamento, lacrimazione, prurito e persino gonfiore alla zona degli occhi.

L’eczema, invece, compare come un arrossamento della pelle ed è un notevole disagio per il piccolo, perché si tratta di uno sfogo che prude in modo persistente.

L’asma causa difficoltà a respirare, respiro sibilante e fastidi come tosse e secchezza. E, se si verifica, è bene consultare subito il medico, perché questa problematica ha la tendenza ad aggravarsi.

Come individuare le allergie

Se il bimbo presenta i sintomi elencati in precedenza, è probabile che soffra di allergie stagionali. E il solo metodo per accertarsi del problema è rivolgersi al medico e prenotare esami specifici, come prick e patch test o le IgE specifiche con analisi del sangue.

Diagnosticare le allergie stagionali è importante per imparare a gestirle subito e per ridurre il disagio che provocano nel piccino di casa.

Quindi, se noti i sintomi tipici dell’allergia stagionale ai pollini, contatta subito il pediatra, saprà consigliarti il giusto percorso per la gestione del problema.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

© 2022 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons