Loading...

Anello vaginale: quanto è sicuro?

anello vaginaleI metodi anticoncezionale continuano ad evolversi e ad offrire alle donne soluzioni variegate, più efficaci e meno invasive con il tempo che passa.

Oggi parliamo dell’anello vaginale, uno degli ultimi arrivati sul mercato, in Italia sotto il nome di NuvaRing. Vediamo innanzitutto quanto è sicuro e se ci sono controindicazioni che potrebbero renderlo meno efficace nella contraccezione.

Come funziona l’anello vaginale?

L’anello vaginale non è una barriera fisica, come potrebbero pensare in molti, ma piuttosto un dispositivo che, in maniera simile alla pillola, rilascia ormoni che impediscono l’ovulazione. Una volta inserito nel canale vaginale, l’anello comincia a rilasciare l’ormone, proprio come farebbe una pillola.

Quali sono i vantaggi rispetto alla pillola?

Innanzitutto non si tratta di un’assunzione orale, e questo vuol dire sia che non dovremo ricordarci di assumere la pillola quotidianamente, sia che, nel caso in cui ci dovesse causare nausea o diarrea, saremo comunque coperte.

Per quanto riguarda invece la dose ormonale, si tratta di una dose minore rispetto a quella che è quella della pillola, il che vuol dire che assumeremo praticamente soltanto quella necessaria ad impedire l’ovulazione.

Efficace tanto quanto la pillola

L’efficacia del NuvaRing è esattamente identica a quella della pillola anticoncezionale. Quindi la copertura, nel caso in cui venga utilizzato correttamente, è prossima al 99%.

Usarlo sì, ma correttamente

Nonostante al contrario della spirale non ci sia poi il bisogno di farlo inserire dal ginecologo, è comunque al nostro medico che dovremo rivolgerci, almeno la prima volta, per capire come funziona il nostro anello e come va inserito.

Inserirlo in modo non corretto può infatti andare ad inficiare il funzionamento corretto del dispositivo, con tutto quello che ne consegue sotto il profilo della sicurezza protettiva contro il concepimento.

Da fastidio/si sente durante i rapporti?

Assolutamente no. Se correttamente posizionato, l’anello vaginale non può essere in alcun modo avvertito né da noi né dal nostro partner durante il rapporto. Si tratta dunque di un dispositivo particolarmente neutro per la sessualità, dato che non causa alcun tipo di fastidio.

Anche se siamo particolarmente attive sessualmente, è un metodo contraccettivo assolutamente sicuro, indolore e invisibile durante l’amplesso.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons