Loading...

Anticoncenzionali maschili: quali sono le alternative?

preservativoIl mondo della contraccezione è, purtroppo, completamente a carico delle donne. La pillola esiste, per il momento, solo nella versione femminile e c’è davvero poco, allo stato dell’arte, che gli uomini possono fare per evitare il concepimento in modo chimico.

Oggi ci occupiamo proprio di questo, ovvero dei metodi che sono disponibili per i maschietti per evitare il concepimento indesiderato.

Vediamoli insieme.

Il migliore: il profilattico

Il profilattico, o preservativo, è ad oggi il metodo di elezione per quanto riguarda gli anticoncezionali “maschili”. Si tratta di una protezione fisica, una barriera in lattice (o neoprene nelle versioni più avanzate) che impedisce allo sperma di raggiungere la vagina.

Si tratta di un metodo molto sicuro, se utilizzato secondo le regole, e che non solo impedisce il concepimento non voluto, ma anche le malattie veneree di ogni tipo.

Il preservativo è ad oggi il metodo contraccettivo “maschile” più utilizzato e che da i risultati più affidabili. Nel caso in cui voi non foste sotto pillola, sarà al preservativo che, nella stragrande maggioranza dei casi, dovrete ricorrere.

Il coito interrotto

Il coito interrotto non viene più considerato un metodo contraccettivo, in quanto non è assolutamente in grado di garantire il fatto che non avverrà un concepimento. Si tratta di una tecnica meccanica: l’uomo eviterà semplicemente di eiaculare all’interno della vagina, spesso aspettando davvero l’ultimo momento.

Si tratta di una tecnica che ha problemi e che non garantisce risultati affidabili: possono infatti esserci dei piccoli rilasci (ma sufficienti al concepimento) anche prima dell’eiaculazione vera e propria. Per questo motivo il coito interrotto dovrebbe essere evitato, in quanto metodo assolutamente non affidabile.

Il “pillolo”

É attualmente in fase di studio una pillola che sarebbe in grado di rendere lo sperma “innocuo”. Si tratta di pillole ormonali pensate per gli uomini e che garantiscono, almeno in fase di test, dei buoni risultati. Sono ancora in fase sperimentale e dunque non possono essere utilizzate in quanto ancora non reperibili.

I test però stanno dando risultati molto incoraggianti e molto probabilmente, nei prossimi anni, saranno disponibili sul mercato.

Gli altri metodi contraccettivi del passato, come il bagno in acqua calda, devono essere ritenuti non validi e quindi evitati.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons