Loading...

Bambini e dieta chetogenica: come muoversi

Dieta chetogenicaLa dieta chetogenica prevede un regime alimentare ricco di proteine e di lipidi e povero di carboidrati.

In un paese come il nostro, basato sul consumo giornaliero di pane e pasta potrebbe apparire una dieta piuttosto restrittiva per un bambino.

Ci sono alcuni casi in cui un genitore è costretto a seguirla, come cura preventiva per il proprio figlio.

Perché scegliere la dieta chetogenica

I genitori che si interessano di questa dieta sono principalmente quelli che si trovano a dover affrontare il problema dell’epilessia infantile o altre malattie legate alla produzione di zuccheri (ad esempio alcune malattie mitocondriali, Sindrome di Rett, spasmi infantili, Sindrome di Landau-Kleffner, Malattia del corpo di Lafora).

Infatti la dieta chetogenica aiuta molto, soprattuto in quei casi in cui il bambino si sia dimostrato farmaco resistente alle terapie anticonvulsivanti.

Il principio della dieta

Il corpo per produrre energia utilizza gli zuccheri prodotti dai carboidrati. Consumando prevalentemente lipidi e proteine il corpo, per carburare, è costretto a bruciare i lipidi.

In questo modo si limita la produzione di zuccheri, cercando di sopperire alla mancanza dei carboidrati con una sovrabbondanza di proteine.

Come muoversi

Quando ci si rende conto che il proprio figlio ha dei problemi specifici è meglio agire tempestivamente, per cercare di contenere il problema ed evitare un eventuale peggioramento.

1. Contattare il pediatra e farsi prescrivere gli esami specialistici, per capire a fondo il problema e le cause scatenanti.

2. Prendere appuntamento con un nutrizionista, in modo da farsi prescrivere una dieta specifica per il proprio bambino.

3. Monitorare costantemente il peso del piccolo non appena si inizia la dieta, tenendo un diario aggiornato sui miglioramenti. Questo potrà essere molto utile al medico.

4. Informare il bambino sul problema che ha, in modo che sia consapevole e che possa riconoscere il pericolo in cui incorrerebbe ingerendo alimenti che gli sono stati proibiti.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons