Loading...

Bambini: il sonno regolare alla base dello sviluppo intellettivo

dormire aiuta a sviluppare il neonatoLe nostre nonne prima e le nostre mamme poi battevano su questo punto anche senza prove scientifiche.

Ora a rinforzare questa norma di buon senso arriva però anche la scienza, che indica come i bambini che hanno orari regolari per andare a dormire si sviluppino meglio sotto il profilo intellettuale rispetto a chi invece vive il sonno in modo irregolare.

La ricerca

La ricerca che ha dimostrato una correlazione positiva tra sonno regolare e risultati a scuola viene dall’Inghilterra, dove gli scienziati hanno analizzato le abitudini di oltre 41.000 bambini, ottenendo risultati che sono piuttosto sorprendenti, anche se forse le nostre nonne lo sapevano già! I bambini che dormono in orari fissi hanno risultati migliori in lingua, matematica e geometria.

Il problema sembra essere particolarmente sentito per i bambini fino ai 7 anni, dato che la situazione, almeno stando ai dati ottenuti dagli scienziati, si normalizzerebbe successivamente. Nonostante ciò non pare che sia comunque una cosa da non ritenere di estrema importanza, il ritardo scolastico accumulato nei primi anni di età potrebbe ripercuotersi molto negativamente anche sugli anni successivi a quelli della scuola materna.

Il perché

Dietro questi risultati si nascondono i benefici di un sonno regolare per il bambino, che lo aiutano a preservare i naturali ritmi biologici, e a raggiungere un sonno profondo, quello di cui hanno bisogno per rigenerarsi, fattori che sono fondamentali per la plasticità del cervello per l’abilità di apprendere e ricordare informazioni.

Importanti effetti anche sull’umore

I bambini che dormono sempre alla stessa ora avrebbero giovamenti anche a livello umorale. Privarli del sonno infatti li rende nervosi, incapaci di rapportarsi con gli altri e, in casi estremi, anche violenti.

Se non avete abituato i vostri piccoli a dormire sempre alla stessa ora fate sempre in tempo a stabilire nuove regole, sapendo però che una volta stabilita una cattiva abitudine, tornare indietro è sempre molto difficile.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons