Loading...

Bambino inappetente, come porvi rimedio

bambini inappetentiL’inappetenza del proprio bambino causa molta ansia e preoccupazione alle mamme, che spesso non riescono a risolvere questo problema.

Spesso è un disturbo passeggero, ma in rari casi potrebbe anche diventare cronico e potenziale causa di molti problemi. In base alla causa è possibile porvi rimedio e smettere di preoccuparsi.

Le cause

Sono svariate le cause dell’inappetenza nei bambini e di diversa natura.

  • Psicosomatiche e caratteriali: cause legate a motivi di stress, come problematiche famigliari e scolastiche (difficoltà relazionali o liti in corso), nuovi cambiamenti nella routine quotidiana che hanno causato un disagio e quindi un blocco dell’appetito. Alcuni bambini si annoiano a mangiare e preferiscono rinuciarvi per dedicarsi al gioco.
  • Patologiche: sia gli adulti che i bambini perdono l’appetito quando sono soggetti a stati influenzali o a malattie esantematiche.
  • Fisiologiche: la crescita comporta un mutamento del corpo, che possono influire considerevolmente sull’appetito del bambino fin da subito con i primi vaccini, la dentazione e i cambiamenti ormonali.

Le conseguenze

Quando il fenomeno non è più temporaneo occorre confrontarsi  con il pediatra, per monitorare la condizione di crescita e la salute del proprio bambino.

Un’inappetenza cronica può causare:

  • Eccessivo dimagrimento
  • Insorgenza di disturbi alimentari
  • Carenze nutrizionali, tra i quali anche la formazione di corpi chetonici, causata dall’insufficiente assunzione giornaliera di zuccheri.
  • Disidratazione

Come rimediare al problema

La mancanza di appetito, se non è un fenomeno cronico, può essere tranquillamente eliminata con qualche piccolo trucchetto da MammaPerfetta, come ad esempio:

  1. Evitare i fuori pasto, soprattutto se caratterizzati da merendine confezionate e snack di vario genere che possono intaccare l’appetito.
  2. Cercare di preparare portate che siano di gradimento al bambino, facendo attenzione a variare il menù
  3. Non forzate il bambino a mangiare alimenti che non gli piacciono, altrimenti otterrete l’effetto opposto
  4. Mangiate con appetito insieme a lui, in modo da incuriosire le sue papille gustative.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons