Loading...

Bambino ipotonico: come muoversi, una guida completa

ipotonia muscolareL’ipotonia è riduzione del tono muscolare e le cause scatenanti di questo disturbo possono essere di diversa natura.

Mammaperfetta vi propone una guida completa su come riconoscere l’ipotonia e sulle principali terapie proposte dai pediatri.

Ipotonia congenita e ipotonia acquisita

L’ipotonia può essere congenita, quindi una problematica dalla nascita, o acquisita, quindi un disturbo che si è verificato dopo la nascita.

Nel caso dell’ipotonia congenita le problematiche sono relative a danni al midollo spinale o malattie dei nervi. La maggior parte dei bambini in cui si manifesta questo disturbo sono anche affetti da altre patologie, quali:

  • Sindrome di Down
  • Sindrome Prader Willi (causa ridotte dimensioni dei genitali oppure bassa statura)
  • Sindrome X Fragile (la quale causa malformazioni di parti del corpo)
  • Miastenia gravis (malattia autoimmune che causa debolezza muscolare).

Nel caso di ipotonia acquisita si inizia a manifestare con difficoltà di:

  • Movimento, che spesso sfocia in maldestria
  • Raggiungere oggetti sopraelevati
  • Alzarsi facilmente
  • Essere flessibili nei movimenti
  • Equilibrio, con cadute frequenti
  • Fare lunghe passeggiate.

Gli esami da fare

Solitamente i pediatri che si accorgono di ipotonia muscolare richiedono ulteriori analisi chimiche e specifiche per valutare le capacità del tono muscolare del bambino oltre che test per determinare problematiche neurologiche.

Grazie a questi esami si potrà valutare il livello di mancanza di tono muscolare e quindi procedere con la terapia consigliata.

Le terapie consigliate

In base alla zona in cui il disturbo si avverte, la terapia sarà differente, quelle più comunemente consigliate sono:

  • Fisioterapia: per la riattivazione del tono muscolare e dei movimenti.
  • Terapie per la riattivazione delle funzioni vitali.
  • Respirazione artificiale: alcuni bambini affetti da ipotonia muscolare hanno difficoltà a respirare, quindi vengono proposte cure mediante l’uso di respiratori artificiali.
  • Diete specifiche: in qualche caso vengono programmate delle diete particolari da far seguire al bambino affetto da ipotonia, in alcuni casi anche mediante somministazione in endovena.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons