Loading...

Bambino terribile: quali sono le cause e le conseguenze?

Per ”bambino terribile” si intendono tutti quei bimbi che fin dai primi anni impongono il proprio volere non obbedendo a quello che gli viene ordinato di fare.

Il problema non è totalmente scaturito dal tipo di educazione che gli viene impressa dai genitori, in quanto il tipo di carattere testardo nasce in modo abbastanza naturale.

Quali sono le cause?

La causa maggiore che porta il bambino ad acquisire questo tipo di comportamento è la quasi totale impotenza e mancanza di imposizione dei genitori nei confronti del proprio figlio.

Questi genitori riferiscono di non sapere come gestire il figlio, in quanto quest’ultimo non da minimamente peso a tutte le indicazioni che gli vengono riferite.

Il tipo di atteggiamento viene adottato nel momento in cui il bambino nasce: si ritrova, difatti, in una realtà totalmente nuova, il che crea un minuscolo trauma a cui ogni bambino reagisce in modo diverso.

In questi bambini il primo impulso è quello di imporsi e di comandare, in quanto si reputa superiore ad ogni altro essere.

Spesso questo comportamento nasce anche dalle eccessive attenzioni che vengono date al bambino da parte dei genitori.

Infatti soddisfare ogni singolo bisogno superficiale del bambino stimola in modo negativo il suo subconscio, facendogli credere che tutto gli è dovuto.

Cosa comporta?

Questo tipo di comportamento potrebbe sfociare in due problemi, entrambi legati alla sfera sociale.

Nel primo caso il bambino comincerà ad imporsi sui suoi coetanei, arrivando addirittura a compiere atti di bullismo.

Nel secondo caso invece il bambino, a causa della sua maleducazione, verrà sempre escluso dagli altri bimbi, creandogli problemi psichici.

Come risolvere il problema?

Prevenire, come sempre, è meglio che curare, quindi il nostro primo consiglio è quello di cominciare ad imporsi fin da subito nei confronti del bambino, in modo che non sviluppi certi atteggiamenti dannosi.

In caso però il comportamento fosse già stato adottato dal bambino, bisogna cominciare ad imporsi in maniera maggiore nei suoi confronti, imparando a dire di no più spesso.

In casi più gravi, infine, vi consigliamo di consultare uno psicologo che, attraverso delle sedute, risolverà il problema.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

© 2022 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons