Loading...

Bici a spinta per bimbi: guida alla scelta

Prima ancora della bici a pedali, con o senza rotelle, i bambini dai 2 anni in su possono imparare a restare in equilibrio grazie alle bici senza pedali o cosiddette a spinta.

Adatto per un uso esterno o interno, è un passatempo divertente e sicuro, perfetto per il successivo passaggio, ossia la bici a pedali. In commercio attualmente se ne trovano a volontà e di ogni colore, materiale e fascia di prezzo.

Ma quali devono essere le caratteristiche ottimali per una giusta scelta? Vediamoli insieme.

Principali caratteristiche

I bimbi piccoli, che hanno appreso da poco a camminare, potrebbero trovare difficoltoso mettersi in sella ad una bici ed imparare velocemente il senso dell’equilibrio.

È per questo che si passa prima dal triciclo, e poi gradualmente si arriva alle due ruote. Un attrezzo che sta prendendo il posto del vecchio triciclo è, da qualche anno a questa parte, la bici senza pedali, che in realtà arriva direttamente dal passato.

Rimessa a nuovo con design, materiali e caratteristiche moderne, è tornata ad essere un prodotto importante per lo sviluppo del bambino.

Ciò che bisogna tenere in considerazione nella scelta della bici sono le esigenze personali del bambino che ne usufruirà: peso, altezza, materiale della struttura e delle ruote.

Caratteristiche che vanno esaminate attentamente da mamma e papà, seguiti magari dai consigli del venditore.

In dettaglio

Il peso è importante per la bici senza pedali e il materiale con cui è costruito influisce su questo: l’acciaio è il più commercializzato, ma ci sono anche bici in alluminio, ancora più leggere e adatte ai bimbi più piccoli.

Le ruote, le cui dimensioni ottimali si aggirano sui 25-30 cm di diametro, sono prodotte in gomma o plastica, ma a differenza di quelle delle classiche bici a pedali, non sono provviste di camera d’aria. Questo le rende a prova di foratura o rottura.

Il sellino e il manubrio dovrebbero essere entrambi regolabili in altezza, così da poter essere adattati alla conformazione del bimbo, specialmente in fase di crescita.

Infine, il ruolo fondamentale sarà quello del genitore, che seguirà il bimbo nell’uso della bici che, ricordiamo, non è un giocattolo, ma uno strumento che gli permetterà di conoscere e imparare il senso dell’equilibrio e la velocità.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

© 2022 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons