Loading...

Bimbo dispettoso: cosa succede?

“Il mio bambino è diventato particolarmente dispettoso. Com’è successo? E cosa fare per farlo smettere?”

Questa è una domanda frequente di molti genitori, soprattutto nella fase di crescita del bambino che deve affrontare cambiamenti o novità, come può essere l’avvento di un nuovo membro in famiglia, un eventuale litigio di mamma e papà, l’ingresso nel mondo della scuola, e tanto altro ancora.

Perchè succede questo? Vediamo cosa ne pensano gli psicologi e gli esperti del mondo infantile.

Probabili cause

Gli psicologi vengono sempre più spesso chiamati a chiarire e risolvere comportamenti inspiegabili da parte di chi ha un bambino e ad un certo punto del percorso non ne riconosce più gli atteggiamenti.

Come nel caso dei dispetti dove è stata riconosciuta la presenza di una forma di aggressività nascosta.

Questa aggressività viene intesa non nell’accezione negativa del termine, ma come forma di energia che deve essere rilasciata per poter distruggere ed assimilare al tempo stesso.

Dietro ogni comportamento dispettoso o aggressivo si cela sempre un’emozione, o un bisogno che ha necessità di farsi spazio, accompagnato dalla relativa risposta corporea, che sia essa curiosità, rabbia o esigenza.

Nel bambino è facile che tale atteggiamento possa attecchire dato che non ha ancora gli strumenti adatti per poter contestualizzare e capire gli aspetti sociali di ciò che accade.

I piccoli riversano quindi in atteggiamenti di tensione verso tutto quello che hanno di fronte. Un po’ come uno specchio riflesso.

Come comportarsi di fronte a questo cambiamento

La prima cosa che si può fare quando notiamo un cambio di atteggiamento del bambino che vira verso l’aggressività diventando dispettoso è mettere in pratica determinati accorgimenti.

Il bimbo deve capire presto che, nonostante i dispetti e le marachelle che mette in atto per cercare di prevalere, l’amore dei suoi genitori rimarrà costante e non verrà mai meno.

Su questa base cavalca l’onda delle proprie emozioni e ne viene travolto, restituisce indietro ciò che gli si pone di fronte. Quindi il dialogo e la comprensione sono importanti, come alcuni cambiamenti nell’ambiente che possano mettere a proprio agio il bambino.

Non è difficile dunque credere che andando ad agire sull’ambiente che lo circonda, si vada a modificare di conseguenza l’atteggiamento dispettoso del bambino, che sia esso a scuola, a casa, o in gruppo di coetanei.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2020 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons