Loading...

Biometria Fetale: cos’è e a cosa serve

Per conoscere le dimensioni del feto durante tutte le fasi della gravidanza è importante fare una serie di esami ed ecografie.

Nella guida di oggi cercheremo di capire quali esami si devono fare per conoscere i dati relativi alla biometria fetale.

Buona lettura.

Ecografia Ostetrica

Un’ecografia ostetrica si esegue prima della fine del primo trimestre ed è utile per conoscere il numero di feti nell’utero, il loro stato di salute e anche l’età gestazionale. In questa prima fase della gravidanza le dimensioni rilevate del feto sono pressoché costanti.

Il medico si occupa di controllare le immagini ecografiche e può capire quale sia l’età gestazionale e anche la data presunta del parto. In questa fase, ovvero tra la 7a e la 11a settimana, la lunghezza cranio-caudale del feto misurata ha un’alta accuratezza.

Allo stesso modo si può rilevare il diametro biparietale circa tra la 12a e la 16a settimana.

Ecografia morfologica

Una volta giunto al termine il primo trimestre di gravidanza, aumentano le possibilità di riconoscere le patologie del feto. Circa alla ventesima settimana si esegue una seconda ecografia, la morfologica, utile a valutare i parametri biometrici e la salute del feto.

La sindrome di Down, infatti, si può scoprire anche durante questa ecografia. Con la misura dei dati si riesce a stabilire e a confermare l’età gestazionale del feto.

Ecografia biometrica

Nel corso del terzo trimestre di gravidanza, quindi circa tra la 28a e la 32a settimana, si esegue un altro esame, la cosiddetta ecografia biometrica, che controlla la crescita e anche l’anatomia del feto. Con questa ecografia si riescono a rilevare le possibili malformazioni eventualmente non rilevate dalla precedente ecografia.

L’ecografia biometrica non si utilizza per valutare la data di gravidanza, ma la corretta prosecuzione della crescita del feto in base ai valori standard misurati con l’età gestazionale.

Ricorda che la nostra guida è a solo scopo informativo e che, per conoscere adeguatamente i dati relativi alla crescita e alla salute del feto, dovrai rivolgerti al medico. Per interpretare i dati è fondamentale una preparazione approfondita. Per qualsiasi dubbio, non temere di chiedere informazioni al tuo ginecologo.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons