Loading...

Blocco intestinale durante la gravidanza: cause, sintomi e cura

blocco intestinaleUn’occlusione intestinale è una patologia che provoca l’arresto del normale percorso che i cibi, i liquidi e i gas seguono nell’intestino. Spesso questo tipo di problema viene causato da aderenze intestinali ed è molto comune durante la gravidanza.

In questo articolo cercheremo di illustrarvi cosa sia un blocco intestinale e cosa possa provocare all’organismo. Il blocco intestinale in genere è provocato da delle aderenze, ovvero porzioni di tessuto che si generano a causa di:

  • Traumi;
  • Infiammazioni;
  • Interventi di chirurgia addominale o pelvica.

In altri casi il blocco è causato dalla peristalsi che si interrompe. Il blocco della peristalsi può essere causato da una paralisi della muscolatura intestinale.  Fortunatamente la paralisi intestinale, se presa in tempo, può essere curata in pochi giorni.

Sintomi e cause

sintomi di un blocco intestinale più frequenti sono:

  • Dolore addominale;
  • Gonfiore;
  • Vomito;
  • Nausea.

Nei casi gravi la parte occlusa può iniziare un processo di necrosi e perforarsi. Questo tipo di danno può essere fatale e causare shock settico. In questi casi bisogna correre immediatamente in pronto soccorso ed operare il paziente con urgenza.

Le cause ad oggi conosciute di occlusione intestinale sono:

  • Aderenze;
  • Tumori;
  • Diverticolite;
  • Stenosi;
  • Ernie;
  • Infezioni parassitarie;
  • Volvoli;
  • Morbo di Crohn;
  • Corpi estranei;
  • Calcoli;
  • Chirurgia addominale;
  • Traumi;
  • Farmaci;
  • Morbo di Parkinson.

Cura

La cura del blocco intestinale parte da una diagnosi precoce per evitare che i danni siano irrimediabili e gravissimi. Bisogna eliminare subito l’ostruzione per evitare la necrosi, lo shock settico o la peritonite.

A seconda delle cause che hanno dato origine all’ostruzione, il medico seguirà la terapia adatta. Il metodo più efficace per la cura di un blocco intestinale non dovuto a paralisi è un’operazione chirurgica immediata.

Una paralisi intestinale invece, spesso si risolve in pochi giorni e con la somministrazione di farmaci appositi che possano aiutare il movimento intestinale a riprendersi e a tornare alla normalità.

Nel caso in cui sospettiate di avere un blocco intestinale, chiamate immediatamente l’ospedale e cercate di intervenire il più presto possibile.

Trascurare questo tipo di problema potrebbe esservi fatale o potrebbe lasciarvi danni irrimediabili o invalidanti, se avvertite i sintomi elencati in precedenza non fate finta di niente, chiedete consiglio al medico e avvertite l’ospedale.

Ovviamente chi sta affrontando una gravidanza deve, per forza di cose, consultarsi anche con il proprio ginecologo, per individuare cure che non solo siano adatte, ma che siano anche rispettose del particolare momento che stiamo vivendo.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons