Loading...

Burro di karitè per arrossamenti da pannolino: va bene?

Gli arrossamenti da pannolino possono essere molto fastidiosi per il bebè, e molto preoccupanti per i suoi genitori.

A cosa sono dovuti?

Il sederino dei piccoli può arrossarsi eccessivamente se il pannolino viene cambiato troppo poco spesso e la pelle rimane a contatto prolungato con acido urico o feci.

Anche la mancanza di aria contribuisce all’insofferenza cutanea, e non da ultimo certi detergenti troppo aggressivi usati con distrazione.

O ancora, alcuni medicinali assunti temporaneamente possono sensibilizzare la pelle del neonato, che quindi si irrita in un attimo.

Che fare?

Un burro prodigioso anche per la pelle dei più piccoli

Le soluzioni, sia naturali che in commercio, sono davvero tantissime. Possono però essere troppo scomode, troppo costose o percepite come troppo industriali.

Una che ci sentiamo di consigliarti è quella del burro di karité (a volte conosciuto con il nome inglese shea butter), che trovi in vendita in tantissimi formati.

Infatti non esiste un solo tipo di burro: le sue proprietà benefiche diminuiscono a seconda del numero delle fasi di raffinazione. L’ideale quindi è acquistarlo puro al 100%.

Si tratta di un prodotto davvero naturale e bio, poiché la raccolta dei semi da cui viene tratto avviene ancora a mano. Inoltre le piante crescono solo nella zona effettiva di origine, che è quella africana dalla zona dal Nilo al Senegal.

Hanno infatti bisogno di molto tempo per maturare e svilupparsi, e possono farlo al meglio solo avendo a disposizione i nutrienti del territorio originario.

Proprietà

I semi del karité, dalla forma a metà tra delle grosse olive e delle nocciole, vengono seccati, frantumati, tostati e macinati, per infine estrarne la famosa pasta biancastra detta burro.

Una sostanza dalle altissime proprietà emollienti e delicata anche sulla pelle più fresca e fragile, dunque l’ideale per i neonati!

Ricco in vitamina A, vitamina E e sostanze anti-ossidanti, non solo nutre e idrata, ma protegge l’epidermide dalle aggressioni esterne formando una barriera difensiva naturale.

Il burro si usa semplicemente scaldandolo tra le dita per ammorbidirlo; un suo vantaggio rispetto ad altri prodotti simili è il non lasciare minimamente tracce oleose o di grasso alla stregua di sostanze che invece ungono eccome.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2020 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons