Loading...

Calcio basso in gravidanza: causa, sintomi e cura

calcio-gravidanzaIl calcio è un minerale molto prezioso per una donna durante il periodo di gestazione. In questi 9 mesi sono molti i dubbi e le ansie che affliggono la donna in dolce attesa, nonostante la diffusione di Internet che permette a tutte di avere a portata di mano qualsiasi informazione.

In questo articolo parleremo della mancanza di calcio durante la gravidanza, vedremo come può essere riportata alla norma questa carenza e quali possono essere le conseguenze e i rimedi.

A cosa è dovuta la mancanza di calcio durante la gravidanza?

Il calcio è un minerale fondamentale per la donna incinta, ma soprattutto per il bambino che porta in grembo. Esso è indispensabile per lo sviluppo delle ossa e una sua carenza determinerebbe la crescita di un sistema scheletrico piuttosto fragile.

Inoltre la carenza di calcio contribuirebbe all’aumento della pressione arteriosa. Di seguito elenchiamo alcuni dei sintomi principali di bassi livelli del calcio:

  • Insonnia;
  • Osteoporosi;
  • Crampi muscolari;
  • Ipertensione;
  • Nervosismo;
  • Rischio di fratture.

Non bisogna dimenticare che una mancanza di calcio potrebbe causare anche una eclampsia e preeclampsia, ma questo accade solamente nei casi più gravi.

Come possiamo aumentare l’assunzione di calcio durante la gravidanza?

Per cercare di riportare ai livelli normali i valori del calcio possiamo apportare delle piccole modifiche alla nostra dieta, infatti questo minerale così importante è presente in molti alimenti, come alcuni tipi di verdure, ma principalmente nel latte e nei suoi derivati.

E’ consigliabile evitare di assumere il caffè in periodi in cui siamo soggetti a carenza di calcio, così come gli zuccheri, l’alcol e le bevande gassate, anche se alcuni di questi dovrebbero già essere stati depennati dalla nostra dieta nel momento in cui si è scoperta la gravidanza.

Quali sono i rischi di una carenza di calcio?

Come abbiamo detto la mancanza di calcio comporterebbe lo sviluppo di una struttura ossea piuttosto fragile, ma ci sono altri rischi che derivano da questa assenza, vale a dire:

  • Parto prematuro;
  • Aumento della pressione arteriosa nel piccolo;
  • Riduzione della crescita intrauterina.

Per prevenire questi rischi più o meno gravi, il nostro medico, oltre a consigliarci di integrare il minerale attraverso l’alimentazione, può prescriverci degli integratori molto utili per risollevarne i valori.

Per tutti questi fattori è indispensabile che ogni futura mamma tenga sotto controllo i valori del calcio, in modo da prevenire l’insorgenza di problemi più gravi!

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons