Loading...

Candida vaginale prima della gravidanza: sintomi e rimedi

candidaLa candida vaginale è un’infezione causata da un fungo chiamato Candida Albicans, che comunemente fa parte della flora del cavo orale e dell’apparato genitale femminile. La candida è la più comune infezione intima femminile e colpisce almeno una volta nella vita oltre il 70% delle donne.

Si tratta di una patologia fastidiosa, spesso soggetta a recidive, ma che si può prevenire e curare facilmente.

Vediamo ora di conoscere meglio le cause, i sintomi e la terapia della candida vaginale

I sintomi e le cause

I sintomi della candida sono facili da riconoscere. Si notano bruciore, prurito della parte, arrossamento, difficoltà a urinare, aumento delle secrezioni vaginali che diventano biancastre e pastose simile al latte cagliato. A volte la presenza del fungo può essere asintomatica.

Le cause della candida sono varie e diverse. La presenza di patologie, come il diabete e la sindrome metabolica o l’immunodeficienza, ma anche un’alimentazione ricca di zuccheri e/o di lieviti possono aumentare il rischio. Anche l’uso di alcuni farmaci, come gli antibiotici e i contraccettivi orali aumentano il rischio di infezioni fungine.

Persino un uso di detergenti intimi aggressivi e di pantaloni attillati o di biancheria sintetica aumenta le possibilità di sviluppare un fungo. Anche salvaslip o assorbenti e il contatto con ambienti a rischio, come palestre e piscine o bagni pubblici, possono portare allo sviluppo della patologia.

Anche in caso di rapporti sessuali non protetti è possibile entrare al contatto con il fungo. Se noti i sintomi di una candida vaginale, rivolgiti subito al tuo medico o al tuo ginecologo per iniziare a trattare immediatamente il problema.

Diagnosi e terapia

Per la diagnosi di candida si esegue uno striscio vaginale nella donna e un’analisi del prelievo in laboratorio. In caso di presenza di una candida la terapia è con farmaci antimicotici che servono per bloccare la proliferazione del fungo. Generalmente si utilizzano ovuli e creme per via locale e compresse per via sistemica.

L’infezione può continuare dopo l’interruzione della terapia a base di farmaci. Per questo bisogna fare molta attenzione all’igiene degli oggetti che possono essere venuti a contatto con il fungo e alla prevenzione.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

© 2023 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons