Loading...

Capoparto Abbondante e Doloroso: è normale?

capopartoQuando parliamo di capoparto ci riferiamo a quello che è il primo ciclo mestruale che ha luogo dopo il parto. Si tratta di un ciclo mestruale estremamente particolare, che segue tempistiche e modalità tutte sue, che possono anche farci preoccupare nel caso in cui non ne fossimo informate.

Nello specifico, il capoparto è sempre più abbondante del ciclo mestruale, motivo per il quale non c’è, in genere, motivo di preoccuparsi.

Quando arriva il primo ciclo?

Il capoparto, normalmente, arriva sempre successivamente all’interruzione dell’allattamento. Questo perché durante l’allattamento il nostro corpo secerne la prolattina, un ormone che oltre ad essere responsabile della produzione del latte, ha anche il potere di inibire l’ovulazione.

Niente ovulazione, in genere, anche se il nostro corpo qualche sorpresa ce la può sicuramente riservare e non è raro vedere il capoparto già ad un mese o a due mesi di distanza dal parto.

È normale che sia così abbondante e doloroso?

Sì, è normalissimo e anche la durata può essere più lunga di quella di un ciclo normale. Non dovrebbe assolutamente stupirvi un ciclo che potrebbe durare addirittura 10 giorni.  Anche il dolore è parte fondamentale di questo particolare ciclo mestruale e per questo motivo non c’è davvero nulla di cui preoccuparsi.

L’irregolarità può essere estremamente comune: non è raro infatti che il secondo ciclo dopo il capoparto possa saltare, anche per motivi indipendenti da un ulteriore concepimento.

La regolarizzazione? Dopo un paio di mesi

Anche la regolarizzazione del ciclo dovà attendere. Dopo il capoparto in genere si devono aspettare ancora uno o due cicli prima di tornare completamente alla normalità, sia come quantità, che qualità e sia come regolarità dello stesso ciclo.

Dopo il parto il nostro orologio biologico ha bisogno di un po’ di tempo per riassestarsi, motivo per il quale vi invitiamo a vivere questo momento con tutta la tranquillità di cui avrete bisogno.

L’aiuto del ginecologo

In caso di ulteriori dubbi, può sicuramente aiutarvi a comprendere il momento particolare che state vivendo il vostro ginecologo. Dopo un’attenta analisi, sarà lui l’unico in grado di accertarsi che il capoparto che state affrontando rientri entro lo spettro di normalità.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons