Loading...

Che cos’è il colostro? Fa male al bambino?

colostro allattamentoIl colostro è una secrezione delle ghiandole mammarie, che potrebbe sembrare latte ma che in realtà non lo è.

Al colostro, come a tantissimi altri aspetti della maternità, sono legati ovviamente miti e leggende, tramandate dalle nostre nonne, che hanno però il lato negativo di creare disinformazione e circolazione di “sentito dire” che di scientifico hanno molto poco.

Vediamo insieme cos’è il colostro, quando comincia ad essere prodotto e quali sono gli effetti del consumo di questa sostanza da parte di questo bambino.

Il latte della strega – o latte guasto

Il colostro è stato per secoli chiamato “latte della strega” oppure “latte guasto”. Si tratta di una convinzione figlia dell’assenza delle più basilari conoscenze scientifiche.

Fino a qualche decennio fa, i dottori sconsigliavano alle mamme di nutrire il proprio bambino utilizzando appunto il colostro. Oggi invece sappiamo che si tratta di un elemento che è necessario per il primo sviluppo del nostro piccolo: serve infatti a innalzare le difese immunitarie e, soprattutto, a migliorare lo sviluppo dell’intestino.

A cosa serve il colostro?

Il colostro è un siero che viene prodotto dalle ghiandole mammarie e che è quanto di più giusto c’è per un intestino, come quello di un neonato, in via di sviluppo. La capacità dell’intestino del bambino di assorbire quelli che sono i principali nutrienti è ovviamente molto diversa da quella di un culto.

Il colostro serve proprio a questo scopo: è molto più denso del latte che il neonato andrà a bere a distanza di pochi giorni e dunque è più facile da digerire.

L’effetto lassativo del colostro

Il colostro, secondo gli studi scientifici più recenti, ha anche un leggero effetto lassativo.

Sebbene si tratti di qualcosa che negli anni passati era considerato un effetto negativo e collaterale, si tratta invece dell’ennesimo vantaggio per il bambino che deriva dal consumo di colostro.

Quando si produce il colostro?

Il colostro viene in genere prodotto durante tutta la prima settimana successiva al parto. Non è però così insolito che in realtà il colostro cominci a uscire dai capezzoli anche diverse settimane prima del parto: si tratta di un processo di preparazione del corpo che non è sempre preciso.

Non si deve dunque assolutamente pensare alla presenza di un potenziale problema: anche se in anticipo, la produzione di colostro è assolutamente normale.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons