Loading...

Che cos’è il morso della cicogna? È pericoloso?

morso cicognaIl morso della cicogna? Sì, si chiama proprio così, sia in gergo medico che in quello popolare quella che è una macchia di colore rosso vino, che spesso è presente sin dalla nascita sulla nuca dei nostri bambini. Si tratta di una macchia, come vedremo più avanti, decisamente priva di conseguenze per il nostro piccolo, che deve ovviamente il suo nome alla leggenda che vuole i bambini portati nelle case dalle cicogne.

Vediamo insieme di cosa si tratta, a cosa dobbiamo stare attenti e se ci sono possibili complicazioni che potrebbero nascere, appunto, proprio dal morso della cicogna.

Non è una voglia

Innanzitutto bisogna sgomberare il campo da un equivoco possibile: no, non si tratta assolutamente di una voglia e non si tratta neanche di una macchia che rimarrà in modo permanente sul nostro bambino.

È infatti un problema temporaneo, che dura al massimo un anno e che ha cause temporanee e transitorie.

La curiosità del nome

Il nome è sicuramente piuttosto curioso, anche se dovremmo comunque sottolineare il fatto che si tratta di qualcosa di ovviamente fantasioso, che non ha assolutamente nulla a che vedere con il morso di una vera cicogna.

Il nome si rifà ovviamente alla leggenda della cicogna che porta i bambini e il morso sarebbe proprio dove la cicogna fa forza per tenerli durante il viaggio.

Un angioma destinato a sparire

Il morso della cicogna non è un’irritazione, non è neanche un livido, si tratta di un angioma piano mediano.

Non deve essere mai motivo di preoccupazione: è un fenomeno molto molto comune e che è dovuto all’altissima concentrazione di capillari in quell’area. I capillari concentrati, combinati con la pelle estremamente chiara dei neonati, contribuiscono alla comparsa della macchia rossa in questione.

Non ci sono problemi o altri tipi di inconvenienti che possono essere ricollegati a quello che è il morso della cicogna.

Non ha bisogno di cure

Evitate di dare creme o altro al vostro piccolo: il morso della cicogna scomparirà infatti entro pochi mesi o, al massimo, entro il primo anno di età. Non c’è bisogno di alcun tipo di intervento e, nel caso in cui foste davvero apprensive, chiedete consiglio al vostro pediatra, che vi rassicurerà sulla completa innocuità di questo problema.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons