Loading...

Ciproxin: si può prendere in gravidanza e in allattamento?

ciproxinSi può prendere il Ciproxin durante la gravidanza? Si può prendere Ciproxin durante il periodo di allattamento oppure no? Quali sono i rischi a cui si va incontro assumendo Ciproxin in questi periodi così emozionanti ma, allo stesso tempo, delicati per una donna?

Se anche tu ti stai ponendo tutte queste domande, allora stai leggendo l’articolo che fa proprio al caso tuo! Oggi infatti ci occuperemo del Ciproxin e, nel dettaglio, del fatto se questo farmaco si può assumere oppure no durante la gestazione e/o durante il periodo dell’allattamento!

Si può prendere Ciproxin durante la gravidanza?

Il principio attivo del Ciproxin è la Ciprofloxacina e diversi studi hanno dimostrato che, se questo viene somministrato durante la gravidanza, non risulta tossico per il feto, né per la gestante.

Tuttavia sono stati condotti altri esperimenti su animali che venivano esposti ai chiloni. Questi animali, nel periodo prenatale, hanno riportato dei danni a livello cartilagineo.

Da tutti questi dati si evince che il farmaco, almeno in teoria, potrebbe riportare dei danni sulle cartilagini delle articolazioni del corpo umano in via di sviluppo.

Per tutta questa serie di motivi, quindi, si sconsiglia di assumere il Ciproxin durante il periodo della gestazione o, almeno, prenderlo solo quando è strettamente necessario per salvaguardare la salute della futura mamma.

Si può assumere Ciproxin durante l’allattamento?

Per gli stessi motivi di cui abbiamo parlato nel paragrafo precedente, ossia per la possibilità di riportare dei danni articolari, l’assunzione del Ciproxin viene sconsigliata anche durante il delicato periodo di allattamento.

Senza dimenticare che il suo principio attivo, ossia la Ciprofloxacina, se assunta durante questo periodo viene escreta nel latte materno, comportando anche il rischio di uno svezzamento precoce a causa della possibilità di una variazione nel sapore del latte.

Ho preso Ciproxin per sbaglio, cosa devo fare?

Se per caso hai assunto questo medicinale e non eri ancora a conoscenza di tutti i rischi relativi al tessuto cartilagineo, ti consigliamo di contattare subito il tuo medico. Solo lo specialista, conoscendo a fondo la tua situazione, saprà esattamente cosa fare.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons