Loading...

Ciste al seno: cause, diagnosi e rimedi

ciste senoQuando parliamo di cisti al seno, ci riferiamo in genere a delle sacche (nella grande maggioranza dei casi completamente benigne) che sono in genere piene di liquido.

Le cisti possono colpire, in soluzione singola o multipla, anche i seni e possono essere avvertite al tatto come formazioni sferiche o tendenti all’ovale, dalla consistenza molto simile a quella di un palloncino gonfio d’acqua.

Vediamo insieme di individuarne cause, possibili cure e rimedi e soprattutto di capire insieme se sia il caso di preoccuparsi, anche in vista magari di un allattamento.

Le cause

Nonostante si tratti di un problema molto comune, non ci sono assolutamente certezze che riguardano le cause che possono portare alla formazione delle stesse. Quello che sappiamo è che siamo in presenza di alterazioni che colpiscono il tessuto della mammella, che finisce per ospitare delle formazioni che si riempiono di liquido.

Sono in genere comuni nei casi in cui le ghiandole mammarie, coperte dal grasso, si sviluppano in senso anomalo, anche se le motivazioni che si celano dietro a questa anomalia sono ancora sconosciute alla scienza.

Come avviene la diagnosi?

La diagnosi delle cisti è diversa a seconda della grandezza delle stesse:

  • Nel caso in cui siamo in presenza di microcisti, ovvero di cisti di dimensioni molto piccole, dobbiamo necessariamente ricorrere a test di immagini, oppure ad ecografia del seno;
  • Nel caso in cui, invece, si sia in presenza di macrocisti, ovvero di dimensioni maggiori di 4 cm di diametro, si possono avvertire anche a mano nuda, con la palpazione.

Ad ogni modo è necessaria una visita ambulatoriale per accertarsi di quale sia l’entità della ciste e sia il caso o meno di andarla a rimuovere.

Ci sono rimedi efficaci?

In genere, nel caso in cui la ciste non causi dolore o problemi all’allattamento, si preferisce non andare a rimuoverla. Nel caso in cui invece si faccia fastidiosa, si procede tramite una suzione della stessa, uno svuotamento che avviene in ambito ambulatoriale e non causa alcun tipo di problema alla nostra salute.

Sarà comunque il vostro medico a decidere se sia il caso o meno di procedere. Fatta eccezione per lo svuotamento, non esistono altre pratiche che siano in grado di andare a ridurre la grandezza della ciste o a rimuoverla.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons