Loading...

Cisti ovariche: cause, sintomi e conseguenze sulla fertilità

ovaieLe cisti ovariche sono piccole sacche con liquido che si sviluppano sulla superficie dell’ovaio o all’interno. Hanno diverse dimensioni e diversa origine e devono essere trattate diversamente a seconda del tipo di cisti.

Vediamo ora di conoscere meglio questo problema e di capire cosa fare per trattarlo. Buona lettura.

I sintomi delle cisti ovariche

I sintomi di cisti alle ovaie sono:

  • Dolori addominali;
  • Vomito;
  • Tensione al seno;
  • Nausea;
  • Difficoltà a svuotare la vescica;
  • Dolore durante l’evacuazione;
  • Aumento della frequenza e del bisogno di urinare;
  • Pesantezza addominale;
  • Dolore durante i rapporti sessuali;
  • Dolore pelvico che può arrivare fino alla schiena e alle cosce;
  • Sintomi di shock;
  • Sensazione di freddo;
  • Dolore con febbre o vomito;
  • Vertigini;
  • Debolezza;
  • Respirazione accelerata.

In caso di sintomi simili, è importante rivolgersi subito al medico perché in alcuni casi possono essere neoplastiche e vanno valutate con accertamenti approfonditi.

Cause delle cisti ovariche

Le cisti ovariche hanno una diversa origine e causa. Vediamole insieme.

Le cisti funzionali sono associate al ciclo mestruale, non danno problemi e scompaiono da sole nella maggior parte dei casi.

Le cisti luteiniche generate dal corpo luteo non riassorbito come di norma, possono riempirsi di liquidi e causare la formazione della cisti.

Le cisti dermoidi sono formazioni cistiche che contengono frammenti di peli, pelle, unghie, capelli cartilagine, ossa, denti o altro.

Diagnosi e cura

Le cisti all’ovaio possono essere diagnosticate durante una comune visita ginecologica. Per stabilire le dimensioni e la composizione delle cisti, si utilizzano anche:

  • Ecografia pelvica ad ultrasuoni;
  • Laparoscopia sotto anestesia.

In caso di cisti anomala si effettuano anche le analisi del sangue per controllare i valori. La cura cambia a seconda della cisti e viene decisa dal medico. Se la cisti è piccola, va controllata con periodiche ecografie per controllare l’andamento e capire se va eliminata o meno, se invece la cisti ha grandi dimensioni, di solito si procede con l’intervento. La pillola anticoncezionale può aiutare a combattere le cisti e le recidive.

Si procede con l’eliminazione dell’intero ovaio solo in caso di cisti molto gravi. L’isterectomia rappresenta invece una possibilità in caso di cisti associate al cancro. Ricorda che la nostra guida è a scopo informativo e che non può sostituire il parere di un medico.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2019 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons