Loading...

Colonscopia in gravidanza: la guida completa

colonoscopiaTutti avrete sentito parlare di colonscopia almeno una volta nella vita. Ma come funziona questo esame? Qual è la procedura per una donna in dolce attesa? Ci sono dei rischi? Se sì, quali sono?

Una donna incinta dovrebbe tenere sotto controllo il corretto andamento del suo organismo, sottoponendosi a periodiche analisi del sangue e a numerose visite di controllo. Ma cosa succede se dovesse sottoporsi a una colonscopia? Vediamolo insieme.

Che cos’è la colonscopia?

La colonscopia è un esame di natura diagnostica che ci consente di analizzare, appunto, il colon. Lo scopo di questo esame è quello di individuare in modo precoce l’eventuale presenza di processi infiammatori o lesioni (sia di natura maligna che benigna).

Esistono più tipologie di colonscopia, la differenza principale risiede nel tratto di colon da andare ad analizzare, ma lo scopo è sempre lo stesso. Potrebbe essere dolorosa e per questo motivo, talvolta, i medici ritengono necessario sedare il paziente.

Di solito questo test viene prescritto nei seguenti casi:

  • Presenza o sospetto del morbo di Crohn;
  • Presenza di sangue e/o muco nelle feci;
  • Storia familiare di un tumore al colon o al retto;
  • Nel caso in cui il paziente soffre di diarrea cronica;
  • Presenza di una rettocolite ulcerosa;
  • Presenza di emorroidi;
  • Quando si sospetta una colite ischemica.

Come funziona questo esame nel caso in cui sia presente una gravidanza?

Nel caso in cui una donna in dolce attesa dovesse sottoporsi a questo tipo di esame, è compito del medico valutare l’urgenza e la necessità effettiva di sottoporre la paziente alla colonscopia, generalmente non è consigliato fare questo esame durante il periodo della gestazione.

Se il medico decide che la paziente in dolce attesa necessita di una colonscopia, dovrà anche trovare la modalità meno traumatica possibile per praticare l’esame.

Quali sono i rischi?

I rischi di una colonscopia durante una gravidanza coinvolgono soprattutto la somministrazione di alcuni farmaci (come il Valium e i forti lassativi) che spesso avvengono prima di questo esame.

Come saprete alcuni farmaci, specialmente se sono psicoattivi, possono creare dei problemi alla gravidanza, anche se non sono problemi rilevanti non bisogna mai sottovalutarli.

E’ consigliabile fare sempre un test di gravidanza prima di fare questo esame, soprattutto se c’è il rischio di essere incinta. Inoltre sarebbe meglio programmare una gravidanza dopo una colonscopia, ovviamente, quando è possibile.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons