Loading...

Come conservare il latte materno: una guida completa

latte maternoSapere come conservare il proprio latte è utilissimo per le mamme che devo riprendere il lavoro. In questo articolo vi indicheremo cosa fare per raccogliere e conservare il vostro latte e per non farlo mai mancare al vostro bambino.

Il latte materno è l’alimento migliore per nutrire il bambino. Non esiste nessun altro tipo di latte, naturale o artificiale, con uguali proprietà e sostanze nutritive. L’allattamento al seno è sempre la cosa migliore, ma se siete a lavoro e il vostro bimbo è lontano da voi, come fare? Anche se soffrite di problemi durante l’allattamento al seno, i metodi indicati in questo articolo potranno risultarvi molto utili.

Come raccogliere il latte?

Prima di estrarre il latte, dovete lavarvi le mani. Vanno lavati accuratamente anche tutti i recipienti in cui verserete il vostro latte. Potete immergerli in acqua bollente o lavarli in lavastoviglie, o più semplicemente pulirli con acqua e sapone. In quest’ultimo caso dovrete risciacquare spesso per eliminare tutti i residui e lasciar asciugare all’aria i recipienti.
Il latte va raccolto preferibilmente in piccole porzioni dai quantitativi di circa 100 ml. Le giuste quantità vi eviteranno sprechi e perdite di tempo inutili. Se dovete unire latte preso in più momenti della giornata, cercate di evitare di versare il latte che vi siete appena tirate, dal latte già nel recipiente. Attendete che il latte raggiunga la temperatura ambiente e poi uniteli nello stesso contenitore.
Inoltre il latte non va mai mescolato con quello del giorno prima, altrimenti ne altererete le proprietà. Cercate di tenere sotto controllo le date.

Come estrarre il latte?

Potete estrarlo manualmente o tramite l’utilizzo di un apposito tiralatte. In seguito potete versare il latte nei recipienti puliti e asciugati come abbiamo indicato in precedenza in questo articolo. Prima di mettere il latte a conservare, aspettate che raggiunga la temperatura ambiente.

Il latte può essere conservato in biberon, bottigliette o in vari tipi di contenitori: sta a voi scegliere quali siano i più adatti alle vostre esigenze e a quelle del vostro bambino. Potete conservare il latte in frigo o anche in freezer. Il latte in frigo si conserva per pochi giorni, quello in freezer può durare anche alcuni mesi, ma meno il latte resta conservato, più mantiene le proprietà.

Come conservarlo?

Potete conservare il latte in frigorifero ad una temperatura di circa 0-4° centigradi. Il latte si conserva in frigo per circa una settimana. Se avete un frigo con uno scomparto refrigerato, il latte dura qualche giorno in più, fino ad un massimo di due settimane. Se avete un congelatore, il latte può conservarsi fino a quattro mesi. Se il vostro congelatore arriva a –20° centigradi, il massimo per la conservazione è addirittura di un anno.

Non aggiungete mai il latte appena tirato a quello congelato! Il latte potrebbe decongelarsi e rovinarsi irrimediabilmente. Potete scongelare il latte a bagnomaria, con lo scaldabiberon o con il microonde. Non scongelatelo mai sulla fiamma.

Adesso che sapete come fare, passerete giornate di lavoro più tranquille.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons