Loading...

Come individuare e riconoscere i giorni dell’ovulazione?

utero ovulazioneMolte donne che cercano di avere un figlio impazziscono per capire come fare ad individuare i proprio giorni fertili. Ci sono anche donne piuttosto incaute che credono che i metodi per individuare i giorni feritili siano utili anche come anticoncezionali.

Purtroppo non è così: evitare i rapporti nei giorni fertili non assicura la protezione da eventuali gravidanze non desiderate e non previste. Quindi fate attenzione.

L’unico modo per essere protette da gravidanze non volute è utilizzare degli anticoncezionali. Non affidatevi a metodi casalinghi che potrebbero portare brutte sorprese.

Quali metodi usare?

metodi più utilizzati per il calcolo dei giorni fertili sono:

  • Metodo Ogino-Knaus;
  • Metodo della fase luteale;
  • Calcolatori;
  • Indicatori di fertilità (acquistabili nei supermercati e nelle farmacie).

calcolatori dei giorni fertili si trovano online, potete inserire la data della vostra ultima mestruazione e la durata media del vostro ciclo mestruale. In questo modo il calcolatore farà una media per capire quando più o meno possiate essere più fertili.

Questa imprecisione si verifica perché non è così semplice calcolare i giorni dell’ovulazione, bisogna pensare anche ad altri fattori, come:

  • Temperatura basale;
  • Regolarità dei cicli mestruali;
  • Muco cervicale.

Ovviamente i calcolatori online non hanno risultati dogmatici e possono sbagliare, quindi prendeteli come un’indicazione e non come una certezza. Esistono anche dei dispositivi acquistabili in farmacia o nei supermercati, che possono capire se siete in un periodo fertile grazie al controllo degli ormoni.

Sono degli stick su cui potete urinare come se fossero dei test di gravidanza, il risultato vi dirà se state ovulando o meno.

Giorni fertili: consigli per riconoscerli

Se avete qualche dubbio riguardo a tutti i metodi che vi abbiamo elencato, potete chiedere consiglio al vostro ginecologo. Il medico saprà indicarvi precisamente quale metodo utilizzare e saprà anche darvi una lista di tutti i “sintomi” dell’ovulazione.

Per alcune donne l’ovulazione è asintomatica, ma tante invece avvertono sintomi, come:

  • Leggera sensazione di gonfiore;
  • Piccoli dolori alla zona delle ovaie;
  • Crampetti simili a quelli mestruali, ma più leggeri;
  • Perdite vaginali più chiare e meno vischiose.

Le perdite si “alleggeriscono” per facilitare il viaggio degli spermatozoi verso gli ovuli. Cercate di ascoltare il vostro corpo e scoprirete i vostri giorni fertili.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons