Loading...

Come motivare i piccoli a migliorare i voti senza metterli sotto pressione

Motivare il proprio figlio durante i compiti a casa può diventare una grande fonte di stress, soprattutto se è mal disposto allo studio delle materie scolastiche e si distrae con facilità.

Secondo la pedagogia, ogni bambino, anche il più disobbediente, se indirizzato con i giusti mezzi, può dare ottimi risultati!

Alcuni consigli per migliorare lo studio dei vostri bambini

Per prima cosa, scegliete un ambiente della casa abbastanza silenzioso. Assicuratevi che vostro figlio abbia tutto l’occorrente necessario per fare i compiti, in modo da non avere scuse per alzarsi in continuazione e distrarsi.

Per stimolare vostro figlio lasciate da parte i duri rimproveri e ascoltatelo, capite meglio la sua indole e cercate di attirare la sua curiosità. Instaurare un dialogo è la base per conquistare completamente la sua attenzione e poter lavorare bene insieme.

Pretendere dei risultati troppo ambiziosi e, peggio ancora, fare continui confronti con i suoi compagni di classe aumenterà il livello di ansia da prestazione e danneggerà l’autostima di vostro figlio. Cercate piuttosto di capire quali sono gli elementi di disturbo durante lo studio, ad esempio una lezione noiosa.

Per rendere il momento dei compiti a casa più divertente, potete alternare i metodi tradizionali e l’uso di strumenti tecnologici. Le piattaforme digitali, ad esempio, sono dei mezzi interattivi usati nella didattica digitale per connettere più partecipanti, che possono in questo modo interagire tra loro.

Un nuovo metodo personalizzato

In definitiva, non esiste un migliore metodo universale, ma bisogna plasmare l’apprendimento alle passioni e al carattere di ogni bambino con alcuni principi base validi per tutti. A partire dalla scuola primaria, i vostri figli dovranno imparare a gestire in autonomia i loro compiti.

Aiutateli solo a decidere quando farli e da dove iniziare. Potete scegliere insieme quando poter fare una pausa, necessaria per avere il tempo di riposare un po’ prima di riprendere con maggiore energia e concentrazione.

Per rendere i vostri figli indipendenti stabilite insieme dei piccoli traguardi da raggiungere, ad esempio imparare una poesia a memoria o le tabelline. Non siate avidi di complimenti: le vostre lodi faranno sentire il bambino motivato a migliorare sempre di più. Buon lavoro!

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

© 2022 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons