Loading...

Come si fa il bagnetto al neonato: guida minima per inesperte

bagnettoUna delle preoccupazioni più grandi delle neomamme, soprattutto quando si tratta del primo figlio, è il bagnetto. Questo piccolo esserino così fragile ed indifeso le riempie di tenerezza e, allo stesso tempo, preoccupa molto il modo di muoverlo senza procurargli dolore.

Sappiamo bene che nei primissimi giorni dal parto è indicato evitare il bagnetto e farlo invece quando il residuo di cordone ombelicale si sarà staccato completamente lasciando solo l’ombelico cicatrizzato.

Ci sono alcune regole fondamentali da tenere in considerazione per rendere questo momento molto sereno e rilassato. Vediamo insieme quali sono.

1. La sicurezza

Per eseguire un bagnetto sicuro e comodo, è bene acquistare l’apposita vaschetta idonea a questa operazione. Essa deve essere sempre lavata con cura e sterilizzata prima di procedere a riempirla di acqua in modo che si scongiurino infezioni dovuti a batteri.

L’acqua dovrà avere una temperatura di circa 37 gradi ed è preferibile che il bagnetto sia eseguito abbastanza velocemente per evitare che l’acqua si raffreddi.

2. I detergenti

Sappiamo bene che la pelle del neonato è molto ma molto delicata per questo è fondamentale prendersene cura con cautela ed attenzione. E’ necessario quindi lavarlo con detergenti idonei alla sua pelle, delicatissimi e non aggressivi.

La pelle del bambino tende a disidratarsi e a seccare quindi, dopo averlo asciugato con cura, bisogna stendere sempre una crema apposita sulla cute del piccolo per nutrirla ed ammorbidirla.

3. Movimenti delicati

Infine occupiamoci dei movimenti con cui deve essere eseguito il bagnetto in modo da assicurare al neonato stabilità e sicurezza durante questo momento.

Iniziate a lavarlo immergendolo nell’apposita bacinella, sostenendo con la mano la testa ed il collo fuori dall’acqua e procedendo, con l’altra mano, a massaggiare tutto il corpo. Con delicatezza massaggiare anche la testa e la faccina senza usare troppa acqua.

Per lavare il bambino in modo sicuro anche dietro, giratelo e poggiatelo completamente sul vostro braccio in modo da potergli lavare anche la schiena e la parte posteriore delle gambe.  Dopo averlo lavato con cura dappertutto, tirate il bambino fuori dall’acqua e avvolgetelo in una morbida asciugamano.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons