Loading...

Come si fa il Test di Gravidanza?

test gravidanzaIl test della gravidanza permette ormai, con una buona certezza, di conoscere l’eventuale presenza di una gravidanza. Si tratta di metodi piuttosto affidabili, anche tra quelli da usare domesticamente, anche se per ottenere un risultato affidabile dobbiamo affidarci ad alcune modalità d’uso, che abbiamo raccolto in questo articolo.

Se vuoi sapere di più su come usare il test di gravidanza, continua a leggere.

Quando si deve fare il test?

Il test, per essere attendibile al massimo, deve essere fatto successivamente al quarto giorno di ritardo. Questo vuol dire che, se aspettavate il vostro ciclo per il 3 del mese, sarà all’8 in poi che avrete risultati attendibili al 99% utilizzando un test di quelli che potete portare anche a casa dalla farmacia.

Nel caso in cui facessimo il test prima di questa data, ci troveremmo in una situazione in cui un risultato negativo potrebbe essere falso. Per intenderci, dietro al “no gravidanza” del test, potrebbe in realtà nascondersi comunque un concepimento.

Quale test scegliere?

I test classici, quelli che hanno due linee colorate per segnare il concepimento avvenuto, sono da evitare. Non perché non siano affidabili, ma spesso il colorito della linea non è netto, lasciando più dubbi di quelli che si avevano prima di svolgere il test.

Esistono oggi in commercio altri test, più moderni, che grazie ad un display elettrico saranno in grado di comunicarvi testualmente se siete incinte oppure no. Si tratta di test che sono molto più facili da leggere e da interpretare, a fronte di una spesa di qualche euro in più.

Come si fa il test?

Fare il test di gravidanza è molto facile. Basta fare un po’ di pipì sull’estremità del test, che come vedrete ha una piccola spugna all’interno, che raccoglierà la vostra urina e la testerà per la presenza dell’ormone beta HCG.

Il display farà il resto, comunicandovi se siete incinte oppure no.

Dopo il test, subito dal ginecologo o dal medico

Se il risultato del test dovesse essere positivo, è necessario recarsi dal ginecologo o dal medico curante, che prescriverà tutte le analisi del caso, per certificare al 100% la presenza o meno della gravidanza.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons