Loading...

Come si possono calcolare i giorni fertili?

giorni fertiliPer riuscire a capire quale sia il periodo fertile di una donna, ovvero per calcolare correttamente i giorni dell’ovulazione, viene comunemente utilizzato il metodo Ogino-Knaus o, in alternativa, il metodo della fase luteale. Oggi sul web esistono moltissimi calcolatori in cui inserire la data dell’ultimo ciclo e la durata media del ciclo mestruale.

Ricordiamo di non utilizzare mai i calcolatori come se fossero dei contraccettivi! Questi metodi sono da utilizzarsi solo per capire quando è più semplice concepire.

Per essere certe di aver fatto un corretto calcolo dei giorni fertili, bisogna tener conto anche di altri fattori come:

  • Temperatura basale;
  • Muco cervicale;
  • Regolarità dei cicli mestruali.

Per capire quali siano i giorni fertili senza calcoli lunghi e complessi e senza troppo margine di errore, esiste un metodo scientificamente provato e in vendita in supermercati e farmacie: gli stick per l’ovulazione.

Giorni fertili e concepimento

L’aiuto del ginecologo è necessario per riuscire ad individuare il periodo fertile, da sole non potrete mai essere perfettamente sicure.

Il ginecologo saprà indicarvi anche i piccoli segnali che precedono l’ovulazione e grazie a questi saprete individuare autonomamente il momento del picco.

Nel giorno più fertile è possibile vedere sugli slip la presenza di muco. Altri segnali dell’ovulazione in atto sono:

  • Piccoli dolori alla zona addominale;
  • Crampetti simili al ciclo.

Il momento di ovulazione massima è molto breve, dura solo qualche ora e i doloretti che lo precedono possono svanire velocemente. Per una percentuale di donne questi dolori non compaiono affatto e l’ovulazione non da nessun sintomo.

Ricordate che l’ovulo una volta che è stato espulso, se non fecondato, muore in poche ore. Un piccolo pro c’è, se avete avuto un rapporto non protetto anche tre giorni prima dell’ovulazione, potreste riuscire ugualmente a concepire.

Vita degli spermatozoi e concepimento

Gli spermatozooi rimangono vivi fino ad un massimo di tre giorni, ma se la vostra vita è stressante e frenetica, il concepimento sarà più difficile a prescindere dal picco e dalla vita degli spermatozoi.

Se volete concepire, cercate di prendervi dei momenti per far scendere la tensione quotidiana e vedrete che le difficoltà scenderanno.

Consigliamo anche di non pensare troppo ossessivamente al giorno fertile e di vivere tranquillamente la vita sessuale: la tranquillità aiuta il concepimento più di qualsiasi altra cosa.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons