Loading...

Congiuntivite nei bambini: sintomi, cause e cura

congiuntiviteLa congiuntivite è un’alterazione della membrana che ricopre le palpebre. Può essere causata da un numero di fattori diversi e, a seconda della sua origine, ha anche bisogno di una cura diversa.

Vediamo insieme come capirne di più e a chi rivolgerci nel caso in cui il nostro piccolo dovesse soffrire proprio di congiuntivite.

I tre tipi di congiuntivite

La congiuntivite del bambino può essere di quattro tipi:

  • Congiuntivite allergica: che è causata appunto dalla reazione allergica del nostro corpo ad un agente. Si tratta in genere di pollini o di determinati agenti che riescono a rimanere sospesi nell’aria.
  • Congiuntivite batterica: che è causata dall’infezione a carico degli occhi di un particolare batterio. Si tratta della circostanza più facilmente curabile con i farmaci, come vedremo tra poco, e quella che in genere presenta le manifestazioni più moderate.
  • Congiuntivite virale: in questo caso la medicina non può aiutare. Le manifestazioni sono leggermente più forti rispetto alla variante batterica e l’unico modo di combattere la patologia è quello di aspettare.
  • Congiuntivite causata da problemi al dotto lacrimale: il canale attraverso il quale passano le lacrime non è ancora molto sviluppato e questo causa rossore e gonfiore. Anche qui si tratta di un problema che passerà solo con il tempo, senza che la medicina possa essere di alcun aiuto.

Come si manifesta la congiuntivite

Nonostante la congiuntivite abbia diverse cause, presenta quasi sempre gli stessi sintomi. Nel bambino che soffre di questa patologia sono in genere presenti:

  • Occhi rossi;
  • Prurito al dotto lacrimale;
  • Difficoltà a mettere a fuoco;
  • Fastidio ricorrente;
  • Croste quando ci si sveglia al mattino

Queste cause sono in genere presenti in tutti e quattro i tipi di congiuntivite di cui vi abbiamo parlato poco prima, senza che da questi si possa effettivamente capire contro quale tipologia andremo a combattere.

L’aiuto fondamentale dell’oculista

La congiuntivite richiede assolutamente l’intervento dell’oculista, unico specialista in grado di stabilire con esattezza le cause della malattia. Riconoscere le cause, e lo vedremo da pochissimo, sarà di fondamentale importanza nella scelta della terapia.

Come si cura la congiuntivite?

La congiuntivite, a seconda delle cause che l’hanno scatenata, ha bisogno di cure diverse:

  • La congiuntivite batterica può essere efficacemente combattuta con un collirio antibiotico. Nel caso dei bambini l’oculista potrebbe anche optare per creme antibiotiche, che sono più facili da applicare sugli occhi dei bebè e dei bambini ancora molto piccoli.
  • La congiuntivite allergica può essere combattuta con un collirio specifico che sarà individuato nella sua composizione dall’oculista stesso. I colliri per l’allergia hanno fatto enormi passi in avanti negli ultimi anni e sono ormai in grado di alleviare ogni tipo di prurito e di rossore.
  • Per quanto riguarda invece la congiuntivite virale e quella causata da problemi ai dotti lacrimali, non c’è niente che la moderna medicina possa offrire. Bisogna aspettare, semplicemente aiutando il corpo a guarire con le norme della buona igiene.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons