Loading...

Cos’è il torch test?

Il torch test fa parte degli esami consigliati alle donne incinte per vedere se si hanno gli anticorpi in grado di evitare di far contrarre alla donna e al bambino malattie infettive anche gravi

Le iniziali della parola stessa ci consigliano quali sono le malattie per cui potersi immunizzare grazie a questo test che si pratica come delle semplici analisi del sangue

Le infezioni che si rivelano al torch test sono l’HIVrosolia ed herpes simplex, la malattia per cui si sviluppano herpes sul viso. 

Queste malattie possono essere compromettenti soprattutto per il feto durante la sua fase di crescita e sviluppo, in quanto i soggetti adulti hanno maggiori anticorpi rispetto al bambino. 

Se si contraggono queste malattie, il feto potrebbe riceverle attraverso il liquido amniotico presente nella placenta, il contatto diretto del malato e del feto durante il parto, vari batteri presenti nella flora vaginale

La toxoplasmosi, che si contrae dal latte non pastorizzato, è un’ulteriore malattia riscontrabile con il torch test. 

Asintomatica la madre, questa problematica potrebbe compromettere il feto anche in modo grave danneggiando il cervello del bimbo e compromettendo anche la vista e le funzioni motorie

Se il bambino è già nato, i test diagnostici gli verranno effettuati tramite un prelievo di sangue dal tallone

Se si è ancora in gravidanza, si potrebbe abortire in modo spontaneo ed in maniera anticipata.

Come si agisce all’esito del test?

Se si ha una diagnosi negativa al torch test, possiamo essere sicuri di non aver contratto qualche malattia potenzialmente letale per il feto, ma bisogna comunque fare periodicamente dei controlli in quanto si potrebbero sviluppare le infezioni nel corso del tempo. 

Se invece si ha il torch test positivo, si dovranno effettuare anche qui degli esami di controllo per capire a che stadio si trovi la malattia contratta e fermala in tempo. 

Per questo è necessario rivolgersi ad esperti del settore che faranno tutto ciò di cui si avrà bisogno per combattere l’infezione

Inoltre, sapendo che malattia si ha, si sarà capaci di evitarne la diffusione verso il feto con cure mirate ad eliminarle. 

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

© 2022 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons