Loading...

Cyclette in Gravidanza: si può fare?

cycletteLa cyclette è un’attività sportiva al coperto che ha vissuto un momento di rara fortuna durante gli anni ’80 e ’90. Oggi ha perso un po’ del suo fascino, anche perché si preferiscono di più attività sportive all’aperto o comunque in compagnia, come lo spinning.

Qualcuno però potrebbe continuare a puntare sulla praticità e sulla comodità della cyclette, che si può fare in casa, quando si vuole, senza alcun tipo di problema. O forse sì, perché la cyclette non è detto che sia un’attività sportiva adatta a chi sta vivendo una gravidanza, problematica o meno.

Vediamo insieme se possiamo utilizzare la cyclette durante la gestazione oppure no.

Finché il pancione non esplode…

Se il nostro pancione non è ancora al top della forma, possiamo sicuramente provare ad utilizzare la cyclette. La posizione sulla bicicletta, per chi è allo stadio terminale della gestazione, può essere infatti particolarmente scomoda. Per chi invece si trova nei primi mesi, potrebbe ancora avere un senso, soprattutto se si preferisce fare attività sportiva da sedute.

Si tratta però di un’attività sportiva, e lo vedremo nel dettaglio più avanti, che causa sollecitazioni importanti a carico dell’addome ed è per questo motivo da affrontarsi esclusivamente dopo l’ok del nostro medico curante e del nostro ginecologo.

Non adatta a chi vive una gravidanza a rischio

La cyclette non è assolutamente adatta per chi sta vivendo una gravidanza a rischio. Si tratta di quelle particolari gravidanze dove le sollecitazioni di ogni tipo sono completamente vietate, per cui la cosa migliore da fare sarebbe mettere la cyclette in un angolo e proibire alla gestante di ricorrervi, anche per attività particolarmente blande.

Questo perché da un lato la posizione da bicicletta è particolarmente scomoda e carica i muscoli della schiena in modo importante e poi perché il movimento potrebbe essere lontano da quello che è adatto per chi sta vivendo una gravidanza con qualche piccolo problema.

In questo caso meglio dedicarsi al riposo e scegliere un’attività più consona.

Ascoltare il parere del medico

Quando si parla di cyclette, ma più in generale di qualunque attività sportiva in generale, è necessario ricorrere al consulto del proprio medico curante, che indicherà quali sono le attività alle quali è possibile prestarsi e quelle invece da evitare a tutti i costi. Questo perché siamo davanti ad un’attività sportiva comunque stressante, affaticante e che prevede diverse sollecitazioni a livello addominale, sollecitazioni che non possono fare bene al nostro piccolo e al proseguo della nostra gravidanza.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons