Loading...

Dolore addominale quando il feto cambia posizione: ecco il perché e i rimedi

doloriLa gravidanza è, purtroppo, anche un periodo di dolori che prima ci erano sconosciuti e che invece possono letteralmente martoriarci.

Oggi parliamo di dolori addominali, dei famosi crampi, che durante la gravidanza sono inoltre di estremo interesse (per non dire portatori di preoccupazioni) dato che appunto è proprio nel nostro addome che si sta sviluppando il nostro piccolo.

Vi diremo di più, perché questi dolori, come avevate sospettato se siete arrivate su questa pagina, sono direttamente riconducibili appunto al movimento del piccolo.

Vediamo insieme perché avvertiamo dolore all’addome quando il nostro piccolo cambia posizione.

I fattori biologici

Il nostro piccolo, soprattutto negli ultimi tre mesi di gravidanza, cresce in modo spropositato. Raddoppia di volume e questo non può che riflettersi anche sul nostro corpo, che si modificherà di conseguenza.

È proprio a causa dell’ulteriore espansione del nostro utero che proviamo un dolore lancinante quando il bambino si muove e, dunque, contribuisce a estenderlo ancora di più.

Il legamento rotondo dell’utero

I legamenti rotondi dell’utero sono dei legamenti, appunto, che si trovano sugli angoli superiori dell’utero. A causa dell’estensione dello stesso, questi legamenti possono anche stirarsi, tutto per permettere lo sviluppo del feto e mettergli a disposizione un ulteriore spazio.

I legamenti rotondi sono relativamente elastici e possono estendersi di molti centimetri: una volta in tensione però, dato che sono collegati con un importante apparato nervoso, ogni piccolo movimento diventa capace di causare delle enormi e atroci sofferenze.

Perché sul lato destro?

Il dolore in genere compare sul lato destro, a causa di conformazioni anatomiche femminili che non possiamo trattare qui in breve. Se il dolore invece vi è comparso a sinistra, non dovreste comunque preoccuparvi eccessivamente, si tratta di un evento più raro, ma non per questo preoccupante.

Ci sono degli eventuali rimedi?

Il dolore, purtroppo, non scomparirà completamente, almeno fino a parto avvenuto. Per alleviarlo, comunque, potrete mettere in pratica qualche vecchio rimedio della nonna, che in questo caso funziona davvero bene.

In primis provate, nei giorni in cui vi sentite particolarmente contratte, con un bel bagno tiepido. Il bagno tiepido è infatti in grado di rilassare la muscolatura e anche il legamento dell’utero che ci crea problemi.

Se questo non dovesse bastare, fatevi fare un bel massaggio alla schiena: il dolore si allevierà immediatamente.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons