Loading...

Embrione: che cos’è?

Quando si è in attesa le domande non sono poche e si affollano tutte nella mente, alcuni termini sono chiari, altri, invece, meno, ma di sicuro la mamma ha il bisogno di conoscere bene le fasi di sviluppo del bimbo in arrivo.

E noi siamo qui per spiegarti bene i termini che riguardano lo sviluppo del tuo bimbo. Tra le nostre guide troverai poco a poco tante informazioni a riguardo. Cercale e leggile tutto d’un fiato. Oggi ti vogliamo parlare dell’embrione, che cos’è e che fase dello sviluppo occupa?

Che cos’è

Lo sviluppo dell’embrione inizia subito dopo la fecondazione, con un processo di divisione cellulare che va a trasformare l’uovo fecondato dallo spermatozoo in una massa, detta morula, formata da 16 cellule.

Si parla di embrione fino alla fine della decima settimana di sviluppo, mentre si inizia a parlare di feto da questo particolare momento fino alla nascita. A tre settimane l’embrione ha una lunghezza di circa 1,25 mm e ci sono tre strati di cellule che si apprestano a formare la testa, il tronco e gli arti del futuro feto.

Alla quarta settimana l’embrione è già nella sacca gestazionale con il liquido amniotico. In questo periodo è una sorta di corpo cilindrico, dove iniziano a svilupparsi delle aree, chiamate somiti, da cui si formeranno lo scheletro e i muscoli.

A cinque settimane l’embrione è lungo circa 6 mm e si iniziano a distinguere i segmenti che andranno a formare le mani e i piedi. Il fegato, i reni e gli organi sessuali sono accennati. L’embrione è grande come un fagiolo, ha già una piccola spina dorsale e si iniziano a formare anche il cuore, il sistema nervoso e vari organi.

A sette settimane l’embrione misura 20 mm iniziano a formarsi le orecchie, le palpebre e gli arti superiori ed inferiori si abbozzano. Iniziano a spuntare i germogli dentari e il nervo ottico inizia a funzionare. Ad otto settimane l’embrione è di circa 3 cm e gli organi principali sono piccoli, ma formati.

Anche l’intestino inizia a formarsi, gli organi genitali esterni, però, non sono ancora distinguibili. Fino alla decima settimana il processo continua e dalla decima settimana in poi non si chiamerà più embrione, ma feto.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

© 2022 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons