Loading...

Endometriosi e gravidanza: la guida completa

endometriosiL’endometriosi è una patologia che affligge l’apparato riproduttivo delle donne e può essere una condizione particolarmente fastidiosa e difficile per chi ne è affetto, soprattutto per le donne che desiderano avere un figlio.

La malattia si verifica quando l’endometrio, una mucosa che normalmente cresce all’interno dell’utero, si sviluppa anche fuori andando a coinvolgere altri organi. Questa condizione provoca dolore e spesso anche infertilità. Le cause della malattia non sono ancora chiare alla scienza medica.

Endometriosi e gravidanza

Quando una donna soffre di endometriosi, non è raro che accusi anche dolori durante i rapporti e dolori concentrati nella zona delle ovaie. La causa è dovuta all’endometrio che si sviluppa fuori dalla sua sede naturale.

Una donna affetta da questa malattia deve cercare di curarla il più presto possibile per aumentare le probabilità di avere un figlio. Se si tarda nella cura potrebbero svilupparsi cisti e aderenze che potrebbero sia impedire la normale ovulazione, sia facilitare un aborto spontaneo.

La percentuale di concepimento per una donna affetta da endometriosi è molto bassa ad ogni ciclo e più la condizione si aggrava, più la percentuale si abbassa. Se per una donna al primo stadio della malattia le possibilità di concepire si aggirano attorno al 2%, per una donna in stadio avanzato le possibilità sfiorano a malapena l’1%.

Come curarla

L’endometriosi va innanzitutto diagnosticata da un medico e si può curare sia con farmaci appositi sia con un mirato intervento chirurgico. Una volta che la donna si è sottoposta all’intervento, le possibilità di concepire aumentano fino al 5% ad ogni ciclo mestruale. Grazie all’operazione anche i dolori si allevieranno e la qualità della vita migliorerà.

L’intervento chirurgico prevede l’asportazione delle mucose cresciute fuori sede e l’eventuale trattamento delle aderenze. Se la donna riesce a rimanere incinta può accadere che l’endometriosi aumenti il rischio di un parto prima del termine.

Può anche accadere che la malattia ricompaia dopo il parto ripresentandosi con le stesse problematiche presenti prima dell’intervento. La buona notizia è che durante la gravidanza i sintomi della malattia di solito si attenuano. I dolori si affievoliscono e il senso di spossatezza dovuto all’endometriosi tende a scomparire. Per qualsiasi dubbio chiedete consiglio al vostro medico.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons