Loading...

Epidurale: quali sono i pro e i contro

epiduraleLa gravidanza è senza ombra di dubbio uno dei periodi più emozionanti che una donna possa attraversare nel corso della sua vita, ma, al termine dei nove mesi di gestazione, arriva il momento più doloroso di tutti: il parto.

Per alleviare il dolore percepito in un momento così importante, anche perché si tratta di una sensazione che nessuno che non ci sia passato può immaginare, la futura mamma può scegliere se sottoporsi all’analgesia epidurale. Vediamo di cosa si tratta!

Che cos’è l’epidurale?

Molte persone sostengono che sottoporsi all’epidurale sia un processo che, in un certo senso, snatura la futura mamma. In realtà non è assolutamente così, quella dell’epidurale è una scelta a cui tutte le donne hanno diritto e possono accedere, a meno che non ci siano controindicazioni precise.

Al contrario di come molti pensano, l’epidurale non è un’anestesia, si tratta invece di un’analgesia che darà quindi sollievo al dolore, e non serve a cancellarlo del tutto o a ridurre la lucidità della gestante.

Per fare l’epidurale il medico anestesista andrà ad inserire nella schiena della futura mamma un catetere molto piccolo e, proprio attraverso di esso, vengono somministrati i farmaci analgesici che andranno ad alleviare il dolore del parto.

Quali sono i vantaggi dell’epidurale?

Così come accade per la maggior parte dei trattamenti medici, ci sono dei pro e dei contro relativi all’epidurale. Per quanto riguarda i pro, ossia i vantaggi, ricordiamo sicuramente i seguenti:

  • L’epidurale aiuta a ridurre la produzione dell’ormone dello stress, dando una sensazione immediata di rilassamento;
  • L’epidurale non preclude la possibilità di allattare;
  • E’ il metodo più efficace per combattere il dolore del parto;
  • E’ un’ottima alternativa al parto cesareo nel caso in cui la futura mamma dovesse soffrire di tocofobia.

Quali sono gli svantaggi dell’epidurale?

Per quanto riguarda invece gli svantaggi dell’epidurale, ossia i contro, ricordiamo soprattutto la comparsa di alcuni effetti collaterali, come quelli citati qui sotto:

  • Ronzio alle orecchie;
  • L’incontinenza urinaria;
  • La cefalea;
  • L’ipotensione materna;
  • La riduzione delle contrazioni, allungando così i tempi del parto;
  • La lombalgia;
  • La bradicardia fetale, ossia il rallentamento del battito cardiaco del piccolo.

Inoltre, l’epidurale può interrompere la produzione naturale delle endorfine. Per tutti questi motivi, prima di sottoporsi ad una procedura epidurale, il medico farà tutti gli accertamenti necessari per evitare che la futura mamma vada incontro a complicazioni.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons