Loading...

Estrogeni bassi: la guida completa

estrogeni bassiEssere donna significa anche combattere con alcuni fastidi dovuti a sbalzi ormonali.

Oggi parliamo di estrogeni bassi, dei sintomi della carenza di estrogeni e dei rimedi per combatterla.

Gli estrogeni sono ormoni che regolano il ciclo mestruale e che influenzano l’ovulazione, le mestruazioni e anche il desiderio sessuale. Una diminuzione causa anche una fastidiosa carenza della libido.

Durante la menopausa gli estrogeni diminuiscono per natura, ma anche una dieta squilibrata e il troppo esercizio fisico possono influire sugli ormoni. Che significa soffrire di carenza di estrogeni? Vediamolo insieme.

Sintomi

I sintomi della carenza di estrogeni sono:

  • Aumento della temperatura corporea;
  • Vampate di calore;
  • Mancanza di lubrificazione e secchezza vaginale;
  • Abbassamento del desiderio sessuale;
  • Sbalzi di umore;
  • Insonnia;
  • Depressione;
  • Mal di testa;
  • Stanchezza;
  • Aumento di peso;
  • Dolore al seno;
  • Assenza di ciclo mestruale;
  • Irregolarità del ciclo mestruale;
  • Osteoporosi;
  • Aumento dei livelli di colesterolo;
  • Perdita di capelli.

Se noti questi sintomi, avvisa il tuo ginecologo di fiducia.

Cause

La causa principale è la menopausa, ma una diminuzione di questi importanti ormoni può essere provocata, come anticipato, anche da una dieta non equilibrata o troppo rigida o dall’esercizio fisico estremo. Altre cause dell’abbassamento degli estrogeni possono essere:

  • Sindrome di Turner;
  • Malfunzionamento della ghiandola surrenale;
  • Ipogonadismo;
  • Anoressia.

Se si notano i sintomi di una carenza di estrogeni, è sempre necessario rivolgersi al ginecologo e non trascurare il problema. Durante la menopausa, si consigliano controlli periodici per controllare questi ormoni.

Cura e terapia

La terapia ormonale sostitutiva è in genere il metodo più utilizzato per recuperare il giusto equilibrio ormonale. La terapia ormonale sostitutiva va sempre concordata con il ginecologo.

Anche la pillola anticoncezionale può essere un aiuto valido per ristabilire i livelli di estrogeni ottimali. Anche correggere la dieta e renderla sana ed equilibrata aiuta a mantenere ottimali livelli di estrogeni.

Una moderata attività fisica è ottimale per la salute, un’attività eccessiva fa male agli equilibri ormonali. Se si ha qualche chilo in più, anche perdere peso è un buon modo per mantenere a posto i livelli di ormoni.

Ricorda che la nostra guida è a scopo informativo e che per sapere come comportarti, dovrai rivolgerti al tuo medico o al ginecologo.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons