Loading...

Formaggi per i bambini: quali scegliere?

formaggi per bambiniLa dieta dei bambini, almeno fino al raggiungimento dell’adolescenza e dunque della maturità “gastrica”, è decisamente diversa da quella di un adulto. Ci sono moltissimi alimenti che dovrebbero essere evitati dai bambini e altri invece che dovrebbero essere consumati con estrema moderazione.

Oggi parliamo dei formaggi e dei latticini, una categoria estremamente complessa e variegata che può essere tra le altre cose fonte di problemi importanti per i nostri piccoli. Come comportarsi nei confronti dei lattici? Quali si possono dare? Quali formaggi invece dovrebbero essere evitati fino al raggiungimento “della maturità”?

Si tratta di scelte spesso complesse, dato che non si possono ovviamente conoscere tutti i formaggi del mondo e non si può sapere quale tipo possa essere dato o no al nostro piccolo.

Tuttavia, seguendo quelle che sono le linee guida che troverete di seguito, potrete sicuramente indirizzarvi nel modo corretto per quanto riguarda il formaggio e i vostri piccoli.

Latte, caciotta di latte vaccino e ricotta

La triade sufficiente e necessaria per la buona salute di un bimbo è esattamente questa:

  • Latte. Assolve al grosso delle funzioni che chiediamo ai latticini per lo sviluppo del nostro piccolo;
  • Ricotta. E’ un prodotto molto facile da digerire che va benissimo per i bambini, in quanto non è neanche eccessivamente grasso;
  • Caciotta di latte vaccino non stagionata. Si tratta del primo formaggio a pasta semi-dura che potremo cominciare a somministrare al nostro piccolo, successivamente allo svezzamento.

Si tratta dei tre tipi di latticini che dovrebbero essere considerati come parte della dieta del bambino e che possono essere consumati quasi a piacimento dal nostro piccolo.

Il problema dei formaggi grassi

Un formaggio grasso è in genere un formaggio particolarmente stagionato e non si tratta, per questo motivo, di un tipo di formaggio che dovrebbe essere considerato come adatto ai nostri piccoli.

Da un lato c’è appunto il problema dei grassi, che devono essere sempre tenuti sotto controllo nella dieta del bambino. Dall’altro invece il problema delle fermentazioni e delle stagionature, che risultano sempre problematiche per i delicati stomaci dei più piccoli.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons