Loading...

Frutti rossi: vanno bene in gravidanza?

La scelta di cosa scegliere e integrare nell’alimentazione in gravidanza è tanto importante quanto difficile e delicata. Per quanto ci siano cose che duole dover accantonare per nove mesi, ce ne sono tante altre buonissime e importanti per la salute sia della mamma che del bimbo.

Ma i frutti rossi a quale di queste due categorie appartengono? Ai cibi da evitare o da assumere? Andiamo a vedere cosa contengono, quali benefici portano e se sono adatti alla gravidanza.

Fonte di antiossidanti

I frutti rossi, anche chiamati frutti di bosco, comprendono diversi tipi di frutti. Tra questi ricordiamo ciliegie, fragole, more, lamponi, mirtilli e molti altri. Tutti questi frutti sono accomunati dalla presenza di sostanze antiossidanti, come polifenoli e flavonoidi, vitamine e sali minerali.

La presenza di tutti questi importanti nutrienti porta i frutti rossi ad essere uno degli alimenti con maggiori benefici per la salute. Aiutano infatti a combattere l’invecchiamento dell’organismo, sono diuretici, e la presenza di antiossidanti va a contrastare i radicali liberi, per cui sono un vero e proprio alleato del copro.

Per questo motivo vengono particolarmente consigliati in gravidanza, essendo inoltre poco calorici possono aiutare a regolare l’aumento del peso in gravidanza.

Avendo così tante possibilità di scelta è facile trovarne almeno uno che vi piaccia particolarmente e che potete usare sia come snack, che nei pasti principali abbinati ad altri cibi.

I frutti di bosco possono essere consumati freschi, ma solitamente nei supermercati si trovano anche delle confezioni di prodotto essiccato, sia combinati tra di loro che da soli.

Questa alternativa è adatta ad esempio alle mamme lavoratrici o che passano molto tempo fuori casi, per cui è comodo avere uno snack sano ma veloce.

Ultimi suggerimenti

I frutti rossi sono molto versatili e vogliamo suggerirvi alcuni modi per consumarli.

Innanzitutto potete mangiarli freschi, sia alla fine di un pasto, che come snack. Potete abbinarli a dello yogurt o a del porridge. Si prestano molto bene anche ad essere abbinati a cibi salati, integrandoli ad esempio nelle insalate.

Un altro modo in cui possono essere utilizzati è creando dei frullati o smoothie, abbinandoli a tantissimi ingredienti diversi.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2021 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons